Iv: incredibile introduzione concessione in milleproroghe

Red/Mda

Milano, 22 dic. (askanews) - "Italia Viva trova incredibile il modo con cui il tema delle possibili revoche delle concessioni è stato surrettiziamente introdotto nella bozza del decreto Milleproroghe. Non è solo il contenitore ad essere del tutto inadeguato. È il pressapochismo ad essere inaccettabile". Lo hanno dichiarato i deputati di Italia Viva in Commissione Trasporti .

"Noi non sappiamo ancora come il governo intenda affrontare la questione aperta con Aspi. Abbiamo letto di diverse ipotesi: revoca, caducazione, revisione e ristrutturazione radicale della concessione. Ci volete finalmente dire come volete affrontare questo argomento così importante? - chiedono - Volete sottoporre alla maggioranza e Parlamento un provvedimento specifico da valutare? Come si fa a discutere un problema così delicato a partire dalla coda? Perché si pensa di introdurre una norma che affiderebbe ad Anas (che parte del gruppo FS e quindi è soggetto di diritto privato e non più articolazione dello Stato) la gestione di tratte autostradali rimaste senza gestore, prima di sapere perché è con quale percorso si determina questa situazione? Questo modo di agire produce solo incertezza, caos normativo e fuga degli investitori", hanno concluso Paita e Nobili.