Iv: Renzi, 'fuori da sovranisti e populisti c'è prateria anche con questa legge elettorale'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 19 nov. (Adnkronos) – "Mi schiero con gli europeisti, sia se salta tutto sia se si vota nel 2023. Se il Pd conferma il matrimonio con Conte e Di Maio e la destra continua ad avere una trazione sovranista sulla linea Salvini/Meloni è del tutto evidente che c’è uno spazio, una prateria per chi sta dentro l’area Renew europe. Un’area decisiva in tutti i principali paesi europei, a cominciare da Francia e Germania: finirà che saremo l’ago della bilancia anche nel prossimo Parlamento". Lo dice Matteo Renzi ad HuffPost.

Complicato, con la legge elettorale vigente. "Al contrario: soprattutto a legge elettorale vigente. Se è vero che rende difficilmente contendibili i seggi maggioritari è anche vero che il Pd che si sposa con i Cinque stelle perde la capacità di attrarre riformisti e lo stesso a destra, schiacciata su posizioni sovraniste, per i moderati. Sui 400 parlamentari eletti col proporzionale facciamo la differenza".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli