Ivrea, classe "a lezione" da Renzi: M5s Piemonte in rivolta

Red/Eug

Torino, 7 dic. (askanews) - E' polemica politica sul caso della classe che ha assistito a una "lezione" del segretario del Pd Matteo Renzi. Il movimento 5 stelle ha infatti annunciato una interrogazione all'assessore regionale all'istruzione Gianna Pentenero. Lunedì scorso ad Ivrea durante il tour di Renzi in Piemonte un'insegnante di diritto aveva deciso di portare i suoi alunni della quarta liceo del Gramsci ad assistere all'intervento dell'ex premier nell'ex fabbrica Olivetti.

Un'occasione per una lezione di politica e di diritto sul campo. La questione aveva già avuto in questi giorni eco in consiglio comunale con le opposizioni all'attacco, mentre il Pd aveva fatto sapere di non aver sollecitato in alcun modo la presenza di insegnante ed allievi. Anche dalla direzione scolastica del liceo la presa di distanza dalla prof, che tra l'altro non sembra essere iscritta al Pd. A quanto risulta i ragazzi non hanno però fatto in tempo ad ascoltare il comizio per un ritardo del leader. "Sembra un tentativo di indottrinamento collettivo, di certo un fatto preoccupante", affermano Francesca Frediani, capogruppo regionale M5S Piemonte e Pierre Blasotta, consigliere comunale M5s a Ivrea. "Siamo convinti che la propaganda politica - proseguono i due esponenti pentastellati - debba restare fuori dalle scuole a vantaggio di una seria educazione civica. Insegnanti e dirigenti scolastici dovrebbero contribuire a questo obiettivo, non certo fare il contrario". "La Regione - concludono - deve far sentire la propria voce condannando senza tentennamenti quanto accaduto. In ballo c'è l'autonomia ed il libero pensiero dei nostri ragazzi".

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità