Jadon Sancho, il giovane Lord che ha stregato la Germania

Jasmin Belabess
·3 minuto per la lettura

Lui è Sancho, non l'eroe del Cervantes ma l'eroe della Bundesliga, considerato uno dei talenti più promettenti del calcio mondiale. Per descriverlo Hans-Joachim Watzke, CEO del Borussia Dortmund, aveva speso queste parole: "Sono rari i diciannovenni con il suo talento".

Jadon Sancho si è dimostrato la rivelazione della stagione calcistica 2018/19 in Bundesliga con un inizio stupefacente, condito da ben 5 goal e 7 assist in sole 14 partite giocate. Tenendo conto della giovanissima età e della pochissima esperienza Jadon può sicuramente essere considerato una delle punte diamante del club giallonero.

Ma per conoscerlo meglio, Jadon Malik Sancho è un calciatore inglese nato a Londra il 25 marzo del 2000, da genitori di origine trinidadiana. La sua prima scuola di calcio sono state le strade londinesi, in cui egli stesso ha affermato di aver appreso numerose pratiche e tecniche che gli sono servite (e gli servono tutt'ora) per aggiungere al gioco quel "tocco di diversità" al proprio gioco. All'età di sette anni inizia ad allenarsi con il Watford, dove apprenderà molto e si migliorerà sempre più. Questo fino ai 14 anni, quando il Manchester City, scopertone il talento e rimastone colpito decise di comprarlo ed introdurlo nella squadra Primavera. In sole due stagioni riuscì a scalare tutte le categorie fino ad arrivare alla prima squadra allenata da Pep Guardiola. Questo però non fu sufficiente per Sancho, che non vedendosi impiegato con costanza e costretto alla panchina, decise di non rinnovare con i Citizens.

Manchester City v Chelsea - FA Youth Cup Final: First Leg | Alex Livesey/Getty Images
Manchester City v Chelsea - FA Youth Cup Final: First Leg | Alex Livesey/Getty Images

Nell'estate 2017 decise infatti di passare al Borussia Dortmund, convinto che si sarebbe "amalgamato" bene con il sistema di gioco, con l'allenatore e avrebbe potuto far sentire maggiormente la sua presenza. "Ho scelto questo club per la sua filosofia e per l'attitudine di integrare giovani in prima squadra" spiegò senza remore Sancho all'arrivo. Tuttavia nella stagione 2017/2018 non trovò molto spazio in prima squadra per due motivi: il primo, di natura legale visto che si trattava di un giocatore ancora minorenne. Il secondo di natura fisica, dovuto alla lesione dei legamenti rimediata dal giovane, che lo ha tenuto out per due mesi. Alla fine della stagione riuscì comunque ad accumulare 12 presenze un 1 goal e 4 assist.

La stagione successiva invece lo vide titolare da subito. Un'annata esplosiva per Sancho, divenuto ora il massimo assist-man della squadra, 7 in 14 partite e 5 goal. Reti superate solo da Alcàcer e Reus. Di bene in meglio perchè il 2019/20 ha segnato un periodo migliore, dove Sancho si è dimostrato stella europea a suon di goal, 17, e di giocate straordinarie, che lo hanno elevato a uno dei migliori d'Europa. Stesso dicasi della stagione in corso dove, nonostante le sole quattro partite è riuscito a mettere in cassa già due assist e un goal in Champions League.

Borussia Dortmund v Zenit St. Petersburg: Group F - UEFA Champions League | Lukas Schulze/Getty Images
Borussia Dortmund v Zenit St. Petersburg: Group F - UEFA Champions League | Lukas Schulze/Getty Images

Le sue caratteristiche tecniche sicuramente lo aiuteranno a migliorarsi. È infatti molto sicuro in campo tanto da cercare sempre l'uno contro uno, abile sulla sinistra pur essendo destro di piede. Cinico al punto giusto, ha la freddezza di tiro che di solito richiede una certa esperienza, esperienza che evidentemente in lui è sopperita dal talento. "Sa segnare goal, fornire assist, è molto bravo nell'uno contro uno però lo è anche nel collettivo è questa è la cosa più importante". così lo ha descritto il suo allenatore Lucien Favre. Non avrebbe potuto usare parole più esaustive per chi accenna a diventare proprio come il personaggio del Cervantes, un eroe del club e chissà forse d'Europa.

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Serie A.