Jamie Oliver torna in un suo ristorante e scoppia a piangere

jamie oliver

Jamie Oliver è uno dei cuochi più famosi della Gran Bretagna. La scorsa Primavera ha dovuto dichiarare il fallimento per bancarotta finanziaria di 25 ristoranti italian style nei quali lavoravano 1300 persone. Recentemente lo chef ha girato un documentario sulla vicenda per il canale Channel 4 in cui è tornato all’interno di uno dei ristoranti chiusi (il Fifteen).

Stando quanto riportato dal sito dissapore.com, il ritorno in uno dei posti più significativi della sua catena di ristoranti ha commosso il celebre Chef. Jamie Oliver, infatti, vedendo il locale chiuso, pieno di polvere e con rimasugli di cibo ancora in vista si è fatto sopraffare dalle emozioni e non è riuscito a trattanere le lacrime.

Jamie Oliver dopo il fallimento

Oliver ha dichiarato che il fallimento lo ha completamente devastato. Per reagire al crollo ha deciso di provare a raggiungere lo status di B Corp per quanto riguarda la sua attività editoriale, il Jamie Oliver Group. Per ottenere questo riconoscimento, deve raggiungere determinati standard stabiliti dall’istituto no profit B Lab.

In ogni caso, è bene ricordare che Jamie Oliver continua a gestire 68 ristoranti in 25 paesi al di fuori della Gran Bretagna come attività in franchising separata. Inoltre, ben 120 persone della sede centrale continuano a lavorare per lui, aiutandolo nella gestione delle operazioni all’estero. Recentemente, poi, ha deciso di traslocare insieme a tutta la famiglia, composta dalla moglie Julia Norton e cinque figli, in una villa totalmente restaurata del valore di 6 milioni di sterline.