Jane Fonda arrestata per la seconda volta a Capitol Hill

Jane Fonda arrestata

L’attrice hollywoodiana Jane Fonda è stata arrestata due volte nell’arco di una settimana. Venerdì 18 ottobre l’attrice si era riunita insieme ad altri manifestanti davanti a Capitol Hill, la sede ufficiale del Congresso degli Stati Uniti. L’obiettivo della protesta era quello di chiedere al governo statunitense di adottare misure efficaci contro il surriscaldamento globale. Le forze dell’ordine hanno ammanettato i manifestanti, tra i quali anche l’attrice premio Oscar, e li hanno portati via con l’accusa di manifestazione non autorizzata.

Jane Fonda arrestata: “Mi ispiro a Greta”

“Mi ispiro a Greta Thunberg. Mi farò arrestare ogni venerdì”, aveva scritto l’attrice 81enne sul web. La donna, da tempo attivista per l’ambiante e per il clima, è rimasta molto impressionata dalle iniziative e dalle parole della giovane Greta e ha così deciso di intraprendere azioni concrete non solo nella sua vita privata ma anche in pubblico. Jane Fonda da tempo ha fatto scelte di vita consapevoli utilizzando auto elettriche e riducendo drasticamente in consumo di carne e plastiche. “Sono consapevole che queste scelte individuali non possono cambiare le cose con la necessaria velocità”, ha dichiarato l’attrice che ha motivato così la decisione di unirsi agli scioperi indetti ogni venerdì dagli studenti.

Mettersi in gioco in prima persona è l’unico modo, secondo la Fonda, per incoraggiare le persone a diventare più attive e partecipative a prescindere dall’età. Sullo stesso fronte, al fianco di Jane Fonda, sono impegnati anche gli amici e attori Sam Waterston e Ted Danson. L’attrice si era ritrovata in stato di arresto anche l’11 ottobre con le medesime accuse. Anche quel giorno indossava il suo classico capotto rosso, diventato ormai uno dei tanti simboli delle mobilitazioni per il clima.