Jasmine Carrisi rifatta: "Sono tutta naturale tranne le labbra"

·2 minuto per la lettura
jasmine carrisi rifatta
jasmine carrisi rifatta

Jasmine Carrisi ha deciso di vuotare il sacco. La figlia di Al Bano e Loredana Lecciso, nonostante la giovane età, ha ammesso di essere rifatta. Cosa si è fatta ritorccare dal chirurgo estetico?

Jasmine Carrisi rifatta

Classe 2001, Jasmine Carrisi ha confessato ai fan di essere rifatta. Questo argomento era già saltato fuori più volte, ma la figlia di Al Bano e Loredana Lecciso non aveva mai risposto apertamente. Nelle ultime ore, però, ha deciso di vuotare il sacco e ha confessato ai fan le zone del suo corpo che sono già finite sotto le mani del chirurgo estetico. Jasmine ha ammesso di essere quasi tutta naturale, tranne che le labbra.

Jasmine Carrisi rifatta: la confessione

La giovane Carrisi ha dichiarato:

“Sono tutta naturale tranne le labbra. Vi prego di lasciare in pace il mio nasino e gli zigomi“.

Jasmine, quindi, non ha mai rifatto naso e zigomi, ma soltanto le labbra. Nello specifico, la 20enne si è sottoosta ad un filler, un trattamento meno invasivo del classico botox. La figlia di Al Bano e Loredana non ha specificato il numero di sedute e non ha neanche svelato quanto tempo fa le ha fatte.

Jasmine Carrisi rifatta: il filler alle labbra

La Carrisi non è il primo personaggio appartenente al mondo dello spettacolo che decide di ricorrere all’aiuto del chirurgo per sistemare una o più parti del proprio corpo. Vista la giovane età, la notizia ha lasciato molti senza parole. E’ bene sottolineare, però, che Jasmine si è sottoposta ad un filler alle labbra, molto meno invasivo del botox e, soprattutto, non permanente. Questo trattamento, infatti, rende la bocca carnosa per 8/10 mesi circa, poi pian piano l’effetto scema. Al momento, papà Al Bano e mamma Loredana non hanno commentato la confessione della figlia.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli