“Jazz per le terre del Sisma”, le tappe a Castelluccio di Norcia

·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 30 ago. (askanews) - Dopo la partenza da Camerino il 28 agosto scorso, martedì 31 agosto la marcia solidale de "Il Jazz Italiano per le Terre del Sisma - Cammino 2021" valica il confine umbro. Il pellegrinaggio laico nei luoghi simbolo delle terre colpite dal terremoto del 2016, oggi doppiamente isolate a causa della pandemia, che si conclude il 5 settembre con l'arrivo a L'Aquila, approda a Castelluccio di Norcia, lasciandosi alle spalle le Marche. Alla Fonte di San Lorenzo, a Castelluccio in due set, uno alle 13 e l'altro alle 19, Daniele Di Bonaventura con il suo bandoneon accoglierà i camminatori per un suggestivo concerto in solo.

Il percorso a tappe, progettato e garantito fruibile dalle guide alpine Marche, ripercorre i sentieri, le strade e i meravigliosi valichi con viste panoramiche che spaziano dagli Appennini, ai Monti Sibillini fino ai piedi del Parco Nazionale del Gran Sasso e dei Monti della Laga. Il terremoto ha privato questi luoghi di molto, ma non è riuscito a togliere la forza e il desiderio di non essere dimenticati.

Mercoledì 1 settembre, i viandanti riprenderanno il cammino per la quarta tappa della marcia solidale che, attraverso 22 km da percorrere a piedi, li condurrà da Castelluccio a Norcia. Qui alle 13, al Rifugio Perugia, ad attenderli Federico Bracalente, violoncellista di grande talento allievo di Mario Brunello e Giovanni Sollima.

Sempre a Norcia, alle 21.15 in Piazza San Benedetto, grande appuntamento con l'Orchestra Nazionale Jazz Giovani Talenti diretta dal Maestro Paolo Damiani, con il progetto della Fondazione Musica per Roma "Presto, senza fretta", ispirato alle parole di Renzo Piano sul disastro di Genova, alludendo a un tempo urgente e necessario come una nota preziosa e musicale.

Giovedì 2 settembre, i viandanti riprenderanno il cammino salutando la terra umbra e dirigendosi verso il Lazio. Dopo un transfer in pullman per Forca Canapine, valico di Castelluccio, si riprenderà il percorso a piedi in direzione Accumoli.

"Il Jazz Italiano per le Terre del Sisma - Cammino 2021" è organizzato da I-Jazz, Musicamdo Jazz, Fara Music in collaborazione con il Comune di Camerino, Comune di Fiastra, Comune di Ussita, Comune di Norcia, Comune di Amatrice, UNICAM - Università di Camerino, Contram.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli