Migranti: vertice a Bruxelles, controvertice Visegrad-Austria a Budapest

Huffington Post

"Il Presidente della Commissione Jean-Claude Juncker ha convocato per domenica a Bruxelles una riunione di lavoro informale sui temi della migrazione e dell'asilo durante la quale lavorerà con un gruppo di capi di Stato e di governo degli Stati membri interessati per trovare soluzioni europee in vista del prossimo Consiglio europeo". Lo riferisce una nota della Commissione Ue.

L'incontro avrà luogo a poco più di una settimana dal Consiglio europeo del 28-29 giugno, nel quale verranno discusse le proposte della cancelliera tedesca Angela Merkel e del presidente francese Emmanuel Macron per rilanciare l'Ue. "Aspettiamo una proposta della Germania per risolvere il problema migratorio. Tale risposta deve essere presentata questo fine settimana durante un incontro con i paesi coinvolti", ha dichiarato un alto rappresentante del governo greco alla Bild.

Il vertice informale ha un'importanza particolare per Merkel, chiamata a fronteggiare il pressing del ministro dell'Interno, Horst Seehofer, favorevole a un giro di vite in materia di respingimenti e pronto, a quanto pare, ad agire anche in maniera unilaterale senza il sostegno della cancelliera, con il rischio concreto di mandare in frantumi la coalizione di governo.

Domani, intanto, si terrà a Budapest una riunione dei leader dei Paesi del cosiddetto Gruppo Visegrad, cioè Ungheria, Polonia, Slovacchia e Repubblica Ceca, che tradizionalmente sostengono politiche dure sull'immigrazione e sono ostili al sistema di quote europee per i rifugiati. Alla riunione parteciperà anche il cancelliere austriaco Sebastian Kurz, che si è fatto promotore di un controverso "asse dei volenterosi" con Baviera e Italia contro l'immigrazione illegale.

Continua a leggere su HuffPost