Jeff Bezos inaugura viaggi nello spazio targati Blue Origin

·3 minuto per la lettura
Jeff Bezos, l'uomo più ricco del mondo, durante una conferenza a Washington

VAN HORN, Texas (Reuters) -Jeff Bezos, l'uomo più ricco del mondo, e altre tre persone sono decollate dal deserto del Texas a bordo della navetta New Shepard di Blue Origin per poi ritornare a terra, in un volo suborbitale che punta ad inaugurare una nuova era di voli turistici nello spazio.

La navetta ha acceso i motori per il decollo dalla sede di lancio di Blue Origin a circa 30 chilometri dalla cittadina rurale di Van Horn. Le condizioni atmosferiche erano generalmente buone, con alcune nubi in una mattina perfetta per il lancio.

Il miliardario statunitense ha volato per circa 10 minuti e 20 secondi fino ai confini dello spazio, a nove giorni dal volo del miliardario britannico Richard Branson a bordo della navetta della sua azienda Virgin Galactic decollata dal New Mexico.

La missione è parte di una sfida particolarmente accesa tra la Blue Origin di Bezos e la Virgin Galactic di Branson per accaparrarsi un mercato potenzialmente lucrativo come quello dei viaggi turistici nello spazio, che secondo la banca svizzera Ubs potrebbe arrivare a valere 3 miliardi di dollari l'anno entro un decennio.

Bezos, che indossava una tuta da volo di colore blu e un cappello da cowboy, e gli altri passeggeri sono saliti a bordo di un Suv per raggiungere il sito del lancio. Lì sono saliti a bordo della navetta, bianca con una piuma blu disegnata sul lato. Ognuno dei passeggeri ha suonato una campanella prima di salire a bordo.

"Per loro, è il viaggio di una vita", ha detto Ariane Cornell, che presentava il viaggio per conto di Blue Origin in una diretta web.

Branson ha raggiunto lo spazio prima del rivale, ma Bezos dovrebbe essere arrivato più in alto, circa 100 km, rispetto agli 86 km raggiunti dal proprietario di Virgin, in quello che gli esperti definiscono come il primo volo senza pilota nello spazio con un equipaggio composto esclusivamente da civili. Quello di oggi è stato il primo volo di Blue Origin nello spazio con un equipaggio.

Bezos, fondatore di Amazon, e suo fratello Mark, un dirigente di un fondo di private equity, hanno volato insieme a altre due persone: l'aviatrice Wally Funk, di 82 anni, e il giovane Oliver Daemen di appena 18, che sono diventate rispettivamente la persona più anziana e quella più giovane ad aver mai raggiunto lo spazio.

Il volo arriva nel giorno in cui, nel 1969, Neil Armstrong e Edwin "Buzz" Aldrin divennero i primi uomini a mettere piede sulla Luna. La navetta New Shepard deve il suo nome ad Alan Shepard che fu, nel 1961, il primo statunitense ad andare nello spazio.

Wally Funk era parte del cosiddetto gruppo Mercury-13, una squadra di donne addestrate per diventare astronauti Nasa e poi successivamente scartate a causa del loro genere. Daemen, il primo cliente pagante di Blue Origin, studierà fisica e innovation management in Olanda. Suo padre, a capo dell'azienda di investimento Somerset Capital Partners, era sul posto per guardare suo figlio volare nello spazio.

Al lancio hanno assistito alcuni membri della famiglia Bezos, i dipendenti di Blue Origin e alcuni spettatori che hanno preso posto lungo l'autostrada adiacente sin dalle prime luci dell'alba. Gli spettatori hanno applaudito durante il volo.

(Tradotto da Luca Fratangelo in redazione a Danzica, in redazione a Milano Gianluca Semeraro, luca.fratangelo@thomsonreuters.com, +48587696613)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli