Jesolo, orge in spiaggia: sindaco invia Carabinieri

spiaggia jesolo orge

La spiaggia del Mort, situata nel litorale compreso tra Jesolo ed Eraclea, è costantemente sorvegliata dai Carabinieri su preciso ordine del sindaco Valerio Zoggia. La ragione di questo provvedimento è da ricondurre alla continua presenza di esibizionisti e scambisti che stavano trasformando la spiaggia in una sorta di postribolo senza confini.

Stando a quanto riportato dal sito fanpage.it, la spiaggia si era creata una certa nomea. Alcuni siti internet specializzati, infatti, avevano iniziato a definirla come una zona “ideale per fugaci rapporti”. Valerio Zoggia ha dichiarato al Corriere del Veneto: “Ci sono state esibizioni eccessive anche davanti a turisti e famiglie che volevano semplicemente trascorrere una giornata in questo meraviglioso sito naturalistico”.

Provvedimento non è contro nudisti

Per questo motivo il primo cittadino si è visto costretto ad intervenire con azioni concrete e decise. Ha disposto una sorta di ronda perpetua durante tutti i prossimi mesi estivi. Vigili, forze dell’ordine ma anche volontari dell’Associazione Nazionale Carabinieri perlustreranno la zona per cercare di contrastare il fenomeno. Questi atti venivano fatti senza curarsi delle persone che si potevano avere attorno. La spiaggia, infatti, è frequentata anche da famiglie con bambini al seguito. Il sindaco poi precisa che questo provvedimento non è una “crociata contro chi intende prendere il sole integrale in modo discreto. Ma contro gli esibizionisti nessuna tolleranza”.

Un episodio simile si è verificato anche a Lignano Sabbiadoro. Due turisti tedeschi sono stati denunciati per atti osceni in luogo pubblico.