Jessica Morlacchi: “Non denuncerò Memo Remigi, gli voglio bene come se fosse mio nonno”

jessica morlacchi
jessica morlacchi

Il tema del consenso in questo periodo storico è molto delicato. Ne sa qualcosa Memo Remigi, il cantante 80enne in queste ultime settimane al centro di un enorme polverone mediatico per essersi permesso di toccare senza permesso il fondoschiena alla collega Jessica Morlacchi nel corso di una recente diretta a Oggi è un altro giorno.

L’artista, che non ha di certo preso con leggerezza il gesto, è tornata a parlare del fattaccio alla stampa. In una recente intervista concessa a Diva e Donna, Morlacchi ha cercato di trovare una risposta al comportamento inaccettabile di Memo Remigi, che in molti però ancora considerano come un gesto “goliardico”.

Jessica Morlacchi dice la sua sul caso Remigi

La linea dell’ex leader dei Gazosa è stata molto dura fin da subito. A poche ore dalla cacciata ufficiale di Remigi dalla trasmissione di Serena Bortone, Morlacch l’artista si era sfogata sui social, sottolineando che si sarebbe aspettata delle scuse immediate da parte di Memo Remigi, scuse che non sono però mai arrivate.

Tuttavia, nell’intervista a Diva e Donna, Jessica Morlacchi sembra voler applicare una linea più leggera e comprensiva. Parlando al magazine, l’artista ha commentato:

Penso abbia avuto un momento di confusione, è l’unica spiegazione che riesco a darmi. In molti mi hanno detto che avrei dovuto denunciarlo ma non lo farò. Gli voglio bene come se fosse mio nonno.

Nell’intervista, inoltre, Morlacchi ha anche tenuto a specificare che prima di quell’episodio non era avvenuto nessun tipo di scambio simile in trasmissione. Qui il suo commento in merito:

Non ho idea di che cosa gli sia venuto in mente in quel momento. Penso che sia proprio vero che a una certa età si perdano i freni inibitori e si torni un po’ bambini. È l’unica spiegazione che riesco a darmi.

Nel frattempo, Memo Remigi ha deciso di passare per vie legali contro la Rai. In una nota ufficiale, l’artista cacciato da Oggi è un altro giorno si è espresso in questi termini:

Sono moralmente distrutto. Alla mia età non è facile superare il grave stato d’animo in cui la azienda Rai, alla quale ho legato tutta la mia vita artistica, mi ha ridotto.