Jessie J, il dramma: "Ho la sindrome di Ménière"

·1 minuto per la lettura
Jessie J malattia
Jessie J malattia

La cantante Jessie J ha raccontato per la prima volta via social il suo dramma: avrebbe trascorso il giorno di Natale a causa di una grave sindrome che l’avrebbe resa improvvisamente sorda.

Jessie J: la malattia

La cantante Jessie J ha rivelato di soffrire della sindrome di Ménière, una malattia che colpisce l’orecchio interno e che provoca forti vertigini, acufeni e altri disturbi. “Mi sono svegliata ed ero completamente sorda dal mio orecchio destro, non riuscivo a camminare dritta. In pratica mi hanno diagnosticato la sindrome di Ménière. So che molte persone ci sono già passare ed ho ricevuto davvero tanti consigli, così ora riposo al buio in silenzio. Mi manca così tanto cantare e stare intorno alle persone. Poteva andare molto peggio, sono davvero contenta per la mia salute. Oggi mi sento molto meglio, sono finita in ospedale per il Natale, ma sono stata ben assistita”, ha scritto la cantante ricevendo da subito un abbraccio di calore e affetto da parte dei fan.

La sindrome di cui la cantante soffre in genere si caratterizza di crisi acute che possono durare anche più di 24 ore. Nella maggior parte dei casi interessa un solo orecchio e può verificarsi a qualsiasi età, ma di solito ha inizio tra i 20 e i 50 anni. Non si tratta di una malattia molto conosciuta, e infatti Jessie J ha cercato di spiegare al meglio quello che le hanno detto i medici a proposito di questa malattia.