Joe Biden: "Faremo pagare i più ricchi"

·1 minuto per la lettura
(Photo: ROBERTO SCHMIDT via Getty Images)
(Photo: ROBERTO SCHMIDT via Getty Images)

“Stiamo ricostruendo l’America e ora tocca al pacchetto per il welfare e la lotta ai cambiamenti climatici. Sarà approvato alla Camera e al Senato”, ha assicurato Joe Biden, secondo cui la sua agenda “non aumenta il deficit, anzi lo ridurrà nel lungo termine, perché le misure di spesa verranno finanziate facendo pagare ai più ricchi il giusto, quello che devono. Perché non può essere che le grandi società paghino zero tasse. Mentre non aumenterò nemmeno di un centesimo le tasse per chi guadagna meno di 400 mila dollari l’anno”.

Biden, commentando il varo da parte del Congresso del maxi piano per le infrastrutture da oltre mille miliardi di dollari, definito “un passo monumentale”, ha spiegato: “Creeremo milioni di posti di lavoro ben pagati per costruire e ammodernare strade, ponti, ferrovie, porti. Modernizzeremo il nostro Paese. Uno sforzo sulle grandi opere mai fatto”.

Non tardano ad arrivare le critiche all’annuncio di Biden. Il primo a farsi sentire è l’ex presidente Donald Trump all’emittente Fox che ha detto: “Se i piani e l’agenda economica di Biden passeranno, gli americani saranno tartassati e il partito democratico perderà la maggioranza alla Camera nelle elezioni di metà mandato del 2022”.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli