John McAfee si è suicidato in carcere: avrebbe dovuto essere estradato

·2 minuto per la lettura
John McAfee morto carcere
John McAfee morto carcere

John McAfee, il milionario statunitense noto per avere fondato l’omonima società di antivirus per computer, è morto suicida all’età di 75 anni: da mesi si trovava nel carcere di Sant Esteve Sesrovires, in Spagna, per alcune accuse di evasione fiscale negli Stati Uniti. Soltanto poche ore prima un tribunale di Madrid aveva autorizzato la sua estradizione in America.

John McAfee: chi era

John McAfee è noto per essere uno dei geni contemporanei dell’informatica. Dopo essere venuto a conoscenza, nel 1986, del primo virus informatico nella storia dei sistemi MS-DOS, gli è venuta l’idea di creare un software di sicurezza. Da qui nasce la allora la McAfee Associates, i cui antivirus hanno riscosso un successo così grande che nel 1992 l’azienda arriva ad essere quotata in Borsa per un valore di 80 milioni di dollari.

Nel 2008, considerato un imprenditore e un benefattore, McAfee decide di espatriare dagli Stati Uniti poiché coinvolto in due cause legali con un dipendente infortunato e per la morte di uno studente nella sua scuola di volo. Dopo aver venduto le sue proprietà e l’azienda, si è trasferito in una villa in Belize. Qui ha investito in alcune attività tra cui una fabbrica di sigari, la distribuzione di caffè, una compagnia di taxi e una società di ricerca farmaceutica. Nel gennaio 2013 è tornato in America, in Oregon, per poi trasferirsi l’anno successivo in Tennessee. Nel 2015 si è anche candidato alle primarie del Partito Libertario ottenendo l’8% dei voti dietro a Gary Johnson e davanti a Austin Petersen.

John McAfee, chi era: la droga e l’omicidio Faull

Durante la giovane età l’uomo era stato arrestato per uso di marijuana e, dopo un abuso di droga e alcol, si era unito ad un gruppo di alcolisti anonimi. Nel 2012 venne anche accusato di omicidio dopo che il suo vicino di casa Gregory Faull, con cui spesso aveva litigato, venne trovato morto ucciso da un colpo di arma da fuoco. McAfee aveva sostenuto di essere stato vittima di una ritorsione da parte del corpo di polizia belizeano Gang Suppression Unit e, dopo essere scappato, era entrato illegalmente in Guatemala dove è stato arrestato e ricondotto negli Stati Uniti.

John McAfee, chi era: la morte in carcere

McAfee è morto il 23 giugno 2021, apparentemente suicida, in un carcere vicino a Barcellona. Si tratta dello stesso giorno in cui un tribunale spagnolo aveva approvato la sua estradizione negli Stati Uniti dove avrebbe rischiato una condanna a 30 anni di reclusione per l’accusa di evasione fiscale dal 2014 al 2018. La decisione dei giudici poteva comunque andare in Appello e in ogni caso doveva essere approvata dal governo spagnolo prima del trasferimento vero e proprio.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli