Johnny Depp si concede una rara apparizione pubblica e torna sul red carpet, più stiloso che mai

·2 minuto per la lettura
Photo credit: Rich Fury - Getty Images
Photo credit: Rich Fury - Getty Images

Al Sunday Times, Johny Depp ha raccontato di aver vissuto un periodo "surreale" a causa del "boicottaggio di Hollywood" per le vicende legate al divorzio con Amber Heard: la Warner Bros lo ha allontanato dal set di Animali Fantastici 3, gli è stato tolto il ruolo di Jack Sparrow dal franchise di Pirati dei Caraibi e il suo ultimo film in uscita, Minamata, non è stato distribuito negli Usa. Ecco quindi che l'apparizione pubblica fatta da Johnny Depp la scorsa domenica 5 settembre ha dell'incredibile.

La celeb con il divorzio più burrascoso d'America è tornata così a calcare un red carpet. Ovviamente non si parla del notissimo tappeto rosso della 78esima Mostra del Cinema di Venezia, ma del Deauville Film Festival nel nord ovest della Francia. Qui Johnny Depp ha presentato il film uscito nel 2018 City of Lies dove interpreta un detective in pensione convinto che il dipartimento di polizia di Los Angeles abbia avuto un ruolo nell'omicidio del rapper The Notorious BIG nel 1997.

Photo credit: LOIC VENANCE - Getty Images
Photo credit: LOIC VENANCE - Getty Images

Johnny Depp ha calcato il red carpet indossando un completo giacca pantalone nei toni del blu scuro e un cappello di feltro. Immancabili gli occhiali dalle lenti fumé. L'attore ha firmato qualche autografo e salutato i fan con sorrisi abbozzati, non potendo nascondere un'aria più dimessa rispetto ai tempi dei red carpet hollywoodiani. Come riporta Page Six, City of Lies è stato presentato per la prima volta nel dicembre 2018 fuori concorso al Noir in Festival in Italia e se inizialmente doveva essere rilasciato negli Stati Uniti a settembre 2018, ha poi subito diversi ritardi a causa della pandemia di Coronavirus.

Nel frattempo, la battaglia legale tra Johnny Depp e Amber Heard (sposati per poco più di un anno nel 2015) ha assunto nuovi e disturbanti contorni. L'ultimo sviluppo è che Amber Heard sarà processata per diffamazione per l'editoriale del Washington Post (dicembre 2018) in cui si è definita "vittima di violenza domestica". In risposta Johnny Depp l'ha accusata di aver "mentito sugli abusi" e le ha chiesto un risarcimento da 50 milioni di dollari. L'esito lo vedremo nell'imminente processo.

Photo credit: Sylvain Lefevre - Getty Images
Photo credit: Sylvain Lefevre - Getty Images
Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli