Johnny Depp, sms al padre dell'ex moglie: "Scusa, sono andato troppo oltre nelle nostre liti"

Primo Piano
·2 minuto per la lettura
Johnny Depp (Aaron Chown/PA via AP)
Johnny Depp (Aaron Chown/PA via AP)

Johnny Depp ha scritto un messaggio al padre dell’ex moglie Amber Heard scusandosi per essere andato “troppo oltre” in un incidente in cui lei è rimasta colpita alla testa. Lo fa sapere The Sun proprio mentre a Londra è in corso il processo per diffamazione che Depp ha voluto contro il tabloid britannico per averlo definito "picchiatore di donne".

La Heard è stata chiamata in tribunale in quanto nella causa di divorzio aveva dichiarato di essere stata picchiata da un marito violento.

VIDEO - Johnny Depp Vs Amber Heard: feci nel letto matrimoniale

L’incidente a cui Depp fa riferimento nel messaggio risale al 2015, quando alcune foto prodotte in tribunale mostravano Amber con un occhio nero e il labbro inferiore insanguinato. Nel marzo dello stesso anno Depp veniva accusato di aver lanciato un decanter contro sua moglie e di averle strappato alcune ciocche di capelli urlandole: “Ti uccido”.

Amber Heard (AP Foto/Alberto Pezzali)
Amber Heard (AP Foto/Alberto Pezzali)

“Sì, sono impazzito e sono andato troppo oltre nelle nostre liti. Posso prometterti che non accadrà mai più. Le mie più sincere scuse se ti deluderò”, ha scritto l’attore 57enne al padre della donna, ammettendo che le loro teste si sono scontrate insistendo sul fatto che si è trattato di un incidente.

VIDEO - Amber Heard: la confessione shock contro Johnny Depp

L’avvocato di The Sun Sasha Wass, in tribunale il 9 luglio, ha preso in esame l’episodio accaduto nella villa alle Bahamas nel 2014, un anno prima del matrimonio con la Heard, mentre Depp cercava di disintossicarsi dal Roxicodone. “È vero che lei ha picchiato Amber Heard in quell’occasione?”. E l’attore ha risposto: “Non ero in condizioni di farlo, soffrivo molto, piangevo come un bambino sul pavimento. È stato il punto più basso della mia vita”. E poi ha aggiunto: “Amber non mi dava le medicine che avrebbero potuto alleviare il dolore, è stata una delle cose più crudeli che lei abbia mai fatto”.