Johnny Depp vs Amber Heard, ecco il verdetto finale

Johnny Depp vs Amber Heard, ecco il verdetto finale (Foto AP/Steve Helber, Pool)
Johnny Depp vs Amber Heard, ecco il verdetto finale (Foto AP/Steve Helber, Pool)

Johnny Depp vs Amber Heard, capitolo finale. La giuria del tribunale di Fairfax in Virginia ha raggiunto il verdetto nella causa per diffamazione della star di Hollywood contro la ex moglie.

LEGGI ANCHE: Colpi bassi e milioni di dollari, le 6 settimane del processo Depp-Heard

Dopo tre giorni di camera di consiglio, i sette giurati hanno comunicato di essere giunti all’unanimità: c’è stata diffamazione. L’attore ha vinto e ha diritto a 15 milioni di dollari di risarcimento (contro i 50 che aveva chiesto). Durante l’annuncio, lo sguardo fisso verso il basso e il pianto a stento trattenuto di Amber Heard si sono scontrati con le urla della folla festante in attesa fuori dall’edificio. Due invece i milioni che Depp dovrà all’attrice.

LEGGI ANCHE: Amber Heard testimonia contro Johnny Depp: "Non dimenticherò mai le prime botte"

''Dopo sei anni dal momento in cui la mia vita e quella dei miei figli è cambiata per sempre (...) la giuria mi ha restituito la vita. Sono veramente onorato", si legge nel lungo post pubblicato sul profilo Instagram di Johnny Depp, che ha ottenuto oltre 5 milioni di like.

"Ho il cuore a pezzi. La delusione che provo oggi non può essere descritta a parola. Sono distrutta dal fatto che la montagna di prove non sia stata sufficiente per contrapporsi al potere smisurato e all'influenza del mio ex marito - ha detto Amber Heard - Sono ancor più delusa per quello che il verdetto significa per altre donne, è un passo indietro. Riporta le lancette a un periodo in cui una donna che si faceva avanti poteva essere pubblicamente oltraggiata e umiliata. Si accantona l'idea che la violenza contro le donne debba essere presa sul serio".

"Ritengo che i legali di Johnny siano riusciti a indurre la giuria a sopravvalutare la questione chiave della libertà di parola e ad ignorare prove così schiaccianti da consentirci di vincere nel Regno Unito. Sono triste perché ho perso questo processo, ma sono ancor più triste perché mi sembra di aver perso il diritto, che pensavo di avere in quanto americana, di parlare liberamente e apertamente", ha aggiunto l'attrice.

LEGGI ANCHE: Depp vs Heard, Kate Moss: "Deep non mi ha mai spinto"

GUARDA ANCHE - Amber Heard: "Depp era l'amore della mia vita, ma anche orribile"

La lettura, prevista inizialmente per le ore 15 (le ore 21 in Italia) ha subito un ritardo. Il giudice Penney Azcarate ha infatti informato la giuria che doveva inserire la parte relativa al risarcimento dei danni nella sentenza, indicando l'importo per ogni parte.

LEGGI ANCHE: Johnny Depp ha una storia con il suo legale? Ecco lei come risponde

Vestita di nero, espressione cupa, Amber Heard era presente in aula insieme alla sorella, Whitney Henriquez Heard, seduta dietro di lei. Assente invece l'attore 59enne, che si trova in Inghilterra.

GUARDA ANCHE - Johnny Depp: in attesa del verdetto, suona con Jeff Beck a Sheffield

I legali di Johnny Depp, Ben Chew e Camille Vasquez, sono usciti dall’aula accolti dalle urla dei fan. "Il verdetto conferma quello che sosteniamo sin dall’inizio: le accuse di Heard sono false e diffamatorie, siamo grati alla giuria per la loro collaborazione", ha detto Vasquez quasi imbarazzata dall’entusiasmo generale.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli