Jordan Lukaku difende il fratello Romelu: "La stampa belga l'aveva seppellito troppo presto"

Niccolò Mariotto

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Serie A!

Jordan Lukaku, terzino belga di proprietà della ​Lazio e fratello di Romelu centravanti dell'Inter, a poche ore dal big-match di questa sera che vedrà i biancocelesti affrontare proprio i nerazzurri ha rilasciato un'intervista ad Eleven Sports parlando del fratello.

Jordan Lukaku

L'esterno della Lazio si è soffermato in particolar modo sul difficile rapporto tra suo fratello e la stampa belga, stampa che gli scorsi anni ha molto spesso remato contro il centravanti dell'Inter riservandogli critiche fin troppo eccessive.




"In Belgio i giornalisti e molti altri hanno seppellito mio fratello troppo presto, in favore di qualche altro attaccante della nazionale. Ricordo che quando s'infortunò Benteke prima del match con la Croazia nel 2014 la stampa si schierò contro di lui. Romelu poi ha segnato una doppietta ed ha regalato la qualificazione ai Mondiali. Poi in Brasile ha cominciato male e la gente gli preferiva Batshuayi o anche Origi. E invece nella partita con gli Stati Uniti assist decisivo per de Bruyne. E i gol più importanti al Mondiale li ha segnati lui", queste le parole rilasciate da Jordan Lukaku in merito a suo fratello e il difficile rapporto con la stampa.