Jovanotti sul cancro della figlia: "Credevo di essere quello forte in famiglia"

·2 minuto per la lettura
(Photo by Elena Di Vincenzo/Archivio Elena Di Vincenzo/Mondadori Portfolio via Getty Images)
(Photo by Elena Di Vincenzo/Archivio Elena Di Vincenzo/Mondadori Portfolio via Getty Images)

"Credevo di essere quello forte del gruppo e invece ero quello che aveva le gambe che cedevano". Jovanotti parla così, in occasione dell'appuntamento annuale "Ieo per le donne", insieme alle pazienti dell'Istituto europeo di Oncologia di Milano, di come è stata vissuta in famiglia la malattia della figlia Teresa. 

"Quello che ho imparato da padre, da essere umano coinvolto direttamente - ha detto - è che queste cose si affrontano, oggi, con strumenti molto più avanzati, evoluti e complessi, pensando al futuro, ma anche con coraggio, speranza e fiducia. Queste sono le parole fondamentali. Ma ne aggiungerei una, forse un po' più astratta ma necessaria: l'amore".

LEGGI ANCHE - Jovanotti e la figlia in vacanza al mare: la dedica strappalacrime

Teresa, nata nel 1998, ha recentemente vinto la battaglia contro il linfoma di Hodgkin, un tumore del sistema linfatico. "È cominciata un'avventura - ha continuato Lorenzo Cherubini - che è continuata l'estate scorsa con mesi difficili. Solo oggi, che Teresa per fortuna sta bene e la malattia è scomparsa e ha ripreso la sua scuola, comincio a rendermi conto in maniera un po' più razionale di tutto quello che è successo, degli incontri e delle scoperte che ho fatto rispetto alle persone vicine a me, alle mie due ragazze, mia moglie e Teresa, che hanno affrontato questo viaggio con una forza che mi ha sorpreso".

VIDEO - Jovanotti, Coldplay, Adele, Fabri Fibra e Rihanna: quali erano i tormentoni di dieci anni fa?

"So che cosa state passando - ha concluso il cantante, riferendosi alle donne in sala -, che questa è un'avventura per la quale l'obiettivo è uscirne più forti, dal punto di vista interiore e anche dal punto di vista fisico. Certo, siamo più vulnerabili. Ma la vulnerabilità di per sé non è un fatto che ci rende deboli, ci rende più umani, più consapevoli e quindi anche più forti".

VIDEO - Jovanotti: mia figlia Teresa con linfoma Hodgkin, ora guarita

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli