Judo: Europei, Italia in Portogallo cerca medaglie e punti ranking per Tokyo 2020

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Lisbona, 12 apr. – (Adnkronos) – L'Italia del judo punta gli Europei con vista Tokyo 2020. Il Portogallo è pronto ad ospitare i campionati continentali che si svolgeranno nell’Altice Arena a Lisbona da venerdì 16 a domenica 18 aprile, con la partecipazione di 370 atleti in rappresentanza di 45 nazioni. Si tratta del terz'ultimo appuntamento utile per la qualificazione ai Giochi Olimpici giapponesi, al quale seguiranno il Grand Slam a Kazan (5-7 maggio) ed il campionato del mondo a Budapest (6-13 giugno) e la squadra azzurra punta a consolidare i punteggi necessari per ottenere i pass olimpici attraverso il ranking. Diciotto gli italiani iscritti, ma saranno in gara soltanto diciassette dopo la decisione, condivisa con lo staff tecnico, di Alice Bellandi che non salirà sull’aereo per Lisbona per puntare l’obiettivo direttamente su Kazan. È confermato invece l’atteso ritorno sul tatami di Manuel Lombardo, con l’ultima gara che risale ormai a tre mesi fa (Masters a Doha).

La squadra azzurra è composta da nove atleti nelle categorie maschili Angelo Pantano, Alessandro Aramu nei 60 kg, Manuel Lombardo e Mattia Miceli nei 66 kg, Giovanni Esposit e, Fabio Basile nei 73 kg, Antonio Esposito e Christian Parlati negli 81 kg, Nicholas Mungai nei 90 kg e da otto atlete nelle categorie femminili, Francesca Giorda e Francesca Milani nei 48 kg, Odette Giuffrida e Martina Castagnola nei 52 kg, Silvia Pellitteri e Veronica Toniolo nei 57 kg, Maria Centracchio nei 63 kg, Giorgia Stangherlin nei 78 kg. La squara sarà seguita dallo staff tecnico con il Direttore Tecnico Nazionale Kyoshi Murakami, i tecnici Dario Romano, Francesco Bruyere, Raffaele Parlati, Raffaele Toniolo, il Covid Manager Alessandro Comi, il Dottor Stefano Bonagura ed il fisioterapista Leonardo Randazzo.