Julia Roberts svela: “Quando nacqui Martin Luther King pagò il conto dell’ospedale”

The 75th Cannes Film Festival - Screening of the film
Julia Roberts svela: “Quando nacqui Martin Luther King pagò il conto dell’ospedale” REUTERS/Sarah Meyssonnier

Pensavamo di sapere tutto sulla celebre star di Hollywood. Eppure, anche Julia Roberts ha dei segreti custoditi gelosamente negli anni. Le ultime rivelazioni hanno colto impreparati i numerosi fan dell’attrice.

VIDEO - Ticket To Paradise, il trailer del film con Clooney e Roberts

Una vita trascorsa sotto i riflettori, ma ancora tanti lati nascosti: lo scorso 28 ottobre ha compiuto 55 anni e solo in occasione della promozione del suo ultimo film, “Ticket to Paradise”, la Roberts ha raccontato un dettaglio della sua vita che ancora nessuno conosceva.

Quando è nata, nel 1967 a Smyrna, cittadina a nord di Atlanta, i genitori di Julia Roberts affrontavano una difficile situazione economica e, per questo motivo, furono aiutati da una coppia alquanto famosa: il reverendo Martin Luther King e sua moglie, Coretta Scott King.

LEGGI ANCHE: Matthew Perry, il Chandler di 'Friends' ha visto l'inferno: "Io vivo per miracolo"

A confermare voci inizialmente date per false è stata la diretta interessata. L’attrice americana, infatti, si è raccontata in un’intervista con la giornalista Gayle King. “Quando sei nata, chi ha pagato il conto dell’ospedale?”, le ha domandato. Immediata la risposta della Roberts: “Hai fatto ottime ricerche”, commenta con simpatia. Quindi ha aggiunto: “I coniugi King hanno pagato il conto dell’ospedale”.

LEGGI ANCHE: Julia Roberts vorrebbe recitare in un film di supereroi

Walter e Betty Roberts, i genitori della famosa attrice, possedevano una scuola di teatro, la “Actors and Writers Workshop”, ad Atlanta, aperta a tutti i bambini. “Un giorno Coretta King chiamò mia madre e le chiese se i suoi figli potevano fare parte della scuola, perché avevano difficoltà a trovare un posto che li accettasse, essendo neri. Mia madre rispose che non c’era problema”, ha raccontato la Roberts. Poi ha spiegato: “Da quel momento le due famiglie diventarono amiche e quando nacqui io i King ci aiutarono a uscire da una situazione difficile”. Tutto ciò avvenne solo pochi mesi prima che il leader dei diritti civili fosse assassinato, il 4 aprile 1968.

LEGGI ANCHE: Julia Roberts e l’iconico abito degli Oscar: «Mia figlia lo voleva per il ballo di fine anno»