Julianne Moore presidente della Giuria della Mostra di Venezia

(Adnkronos) - Sarà l’attrice statunitense Julianne Moore a presiedere la Giuria internazionale del Concorso della 79esima Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica della Biennale di Venezia (31 agosto – 10 settembre 2022)), che assegnerà il Leone d’oro per il miglior film e gli altri premi ufficiali. Vincitrice dell’Oscar ('Still Alice', 2014), del Bafta e del premio Emmy, Julianne Moore è celebre per la sua versatilità e per le tante memorabili interpretazioni nel cinema e nella televisione. E’ la prima attrice americana a essere stata premiata con i massimi premi per l’interpretazione ai festival di Berlino ('The Hours', 2002), Cannes ('Maps to the Stars', 2014) e Venezia ('Lontano dal paradiso', 2002).

Julianne Moore presiederà la Giuria Internazionale del Concorso Venezia 79, composta da Mariano Cohn (Argentina) regista, sceneggiatore e produttore, Leonardo Di Costanzo (Italia) regista e sceneggiatore, Audrey Diwan (Francia), regista, Leila Hatami (Iran) attrice, Kazuo Ishiguro (Giappone-Gran Bretagna) scrittore e sceneggiatore nonché Premio Nobel per la Letteratura nel 2017, Rodrigo Sorogoyen (Spagna) regista, sceneggiatore e produttore. La decisione è stata presa dal Cda della Biennale, che ha fatto propria la proposta del direttore artistico del Settore cinema Alberto Barbera.

La Giuria Venezia 79 assegnerà ai lungometraggi in Concorso i seguenti premi ufficiali: Leone d'Oro per il miglior film, Leone d’Argento - Gran Premio della Giuria, Leone d’Argento - Premio per la migliore regia, Coppa Volpi per la migliore interpretazione femminile, Coppa Volpi per la migliore interpretazione maschile, Premio Speciale della Giuria, Premio per la migliore sceneggiatura, Premio Marcello Mastroianni a un giovane attore o attrice emergente.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli