Justin Bieber: "Ho una paralisi del volto, non posso cantare"

Justin Bieber:
Justin Bieber: "Ho una paralisi del volto, non posso cantare" . (Photo by Evan Agostini/Invision/AP, File)

“Ho una paralisi del volto, non posso cantare”. Così Justin Bieber ha spiegato perché ha dovuto cancellare le date del suo tour.

"Ho la sindrome di Ramsay Hunt legata a un virus che attacca il nervo nel mio orecchio e i miei nervi facciali causando una paralisi del volto", ha rivelato la pop star in un video su Instagram. Il 28enne ha spiegato di non riuscire più a chiudere la palpebra dell’occhio destro e che quella parte del volto è praticamente immobilizzata.

LEGGI ANCHE: Justin Bieber, le rivelazioni choc su droga, sesso e malattia

La situazione è seria. Ovviamente non sono in grado di esibirmi. Il mio corpo mi dice che devo fermarmi per poi tornare al 100%. Sto facendo esercizi facciali per migliorare”, spiega nel video.

La sindrome di Ramsay Hunt è una patologia legata all’infezione da virus Herpes Zoster che può portare a una paralisi facciale temporanea e alla perdita dell'udito, che in rari casi possono diventare permanenti.

LEGGI ANCHE: Justin Bieber: "Ho la malattia di Lyme"

"Andrà meglio, sto facendo molti esercizi. Per far tornare il mio viso alla normalità ci vorrà del tempo", ha rivelato il cantante che martedì aveva dovuto cancellare le date del suo Justice World Tour.

Periodo difficile per l’artista che su Instagram ha chiesto di essere ricordato nelle preghiere dei suoi fan. Anche la moglie Hailey ha infatti avuto qualche problema di salute. La modella lo scorso marzo è stata ricoverata in ospedale per un piccolo coagulo di sangue nel cervello.

LEGGI: Hailey Bieber ricoverata in ospedale: “Sintomi da ictus”

GUARDA ANCHE: Justin Bieber costretto a cancellare tre date del tour

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli