Justin Trudeau, foto con il volto dipinto di nero: il premier si scusa

justin trudeau foto viso nero

È polemica per una foto di Justin Trudeau che getta ombre sul passato del premier canadese, a poche settimane dal voto. Lo scatto immortala il primo ministro di Ottawa con il cosiddetto “blackface”, ovvero il volto dipinto di nero. Trudeau, accusato di razzismo, si è scusato pubblicamente: “È stata una sciocchezza. Sono arrabbiato con me stesso, sono veramente pentito“.

Justin Trudeau: la foto con il blackface

Con il termine ”brownface” o ”blackface” si intendono tutti i make up teatrali che mimano in modo marcatamente irrealistico le sembianze di una persona dalla pelle nera o più scura della propria. Questo trucco era tipicamente usato durante le rappresentazioni teatrali del diciannovesimo secolo, dove attori bianchi lo utilizzavano per interpretare personaggi provenienti dall’Africa o dai tratti non caucasici. Questo trucco, ora caduto in disuso, rappresenta oggi un vero atto di razzismo nei confronti di molte popolazioni. All’epoca infatti era utilizzato come elemento di parodia degli uomini neri, derisi per le loro sembianze. Non è raro ancora oggi che qualcuno venga accusato di blackface e quindi di razzismo, come accaduto per una recente campagna pubblicitaria di Alitalia.

Le prime polemiche contro il premier Justin Trudeau sono sorte dopo il ritrovamento di una sua vecchia foto. Vestito e truccato da Aladdin, Trudeau è stato riconosciuto in una foto del 2001 pubblicata dal Time e che ora sta facendo il giro del web. Lo scatto lo ritrae in posa durante una festa a tema ”Arabian Nights” organizzata dalla scuola privata di Vancouver dove all’epoca insegnava. Un gesto apparentemente innocente che ha fatto scoppiare un vero e proprio scandalo.

Le accuse di razzismo

Si sono detti profondamente offesi sia il Consiglio Nazionale dei Musulmani che il leader dell‘NDP. Hanno dichiarato: “Sta prendendo in giro qualcuno per come vive e per le sue tradizioni”. Il leader dell’NDP Singh ha aggiunto: “Penso che debba rispondere per questo. Penso che debba rispondere alla domanda perché lo ha fatto e cosa dice di quello che pensa delle persone che, a causa di chi sono, a causa del colore della loro pelle, affrontano sfide e barriere e ostacoli nella loro vita”.

Le scuse di Trudeau

Dopo la pubblicazione della foto da parte del quotidiano Time, Trudeau ha voluto scusarsi pubblicamente. Durante la sua campagna politica in Nuova Scozia, il premier canadese ha trasmesso un video di scuse direttamente dal suo aereo. Il premier ha dichiarato: ”Avrei dovuto farlo prima, ma non l’ho fatto e mi dispiace profondamente. Mi scuso profondamente. Ora riconosco che è stato un gesto razzista di cui mi pento profondamente”. Il premier ha inoltre ammesso di essersi travestito altre volte in passato. Durante una festa del liceo avrebbe partecipato ad una gara di talenti travestito da cantante giamaicano.