Juve: il retroscena sul colpo Gosens, la risposta dell'Atalanta

CM
·1 minuto per la lettura

Robin Gosens è stato un'idea della Juventus all'inizio dello scorso mercato. Molto più che alla fine, quando il ds Fabio Paratici si è concentrato sull'attacco e sugli esterni offensivi considerando il solo Emerson come opzione per la corsia mancina. Questo perché nei mesi scorsi, l'Atalanta ha tenuto una posizione molto chiara con la Juve come con tutti gli altri club che si sono attivati per il laterale mancino che oggi è convocato anche dalla Germania, oltre che stella del 3-5-2 di Gasperini.

La replica della Dea a chi ha sondato il terreno come la Juve è stata chiara: l'Atalanta ha rifiutato oltre 30 milioni dal Lione per Gosens, ecco perché per meno di 40 milioni non si sarebbe seduta a un tavolo con nessun club ritenendo Robin uno dei migliori esterni in circolazione. Tra le perplessità nel vederlo in una difesa a quattro e il prezzo molto alto, la Juve ha frenato a inizio mercato, una storia di giugno e inizio luglio quando poi la dirigenza bianconera ha spostato il mirino su altri obiettivi.

Novità – Estrazione mensile di un diamante da 10.000€ al più fortunato – Gioca ora