Juve, intreccio Scamacca: spunta Piatek, ma dipende da... Bernardeschi

Omar Abo Arab
·1 minuto per la lettura

È ormai chiara la volontà della Juventus di regalare ad Andrea Pirlo un quarto attaccante da aggiungere alla rosa. Sarà solo questa, probabilmente, l'unica mossa che metterà a segno Fabio Paratici in questa sessione di mercato invernale che sta pian piano decollando.

Scamacca contro Demiral | MARCO BERTORELLO/Getty Images
Scamacca contro Demiral | MARCO BERTORELLO/Getty Images

L'idea è quella di attendere la gara con l'Inter di domani, e magari anche la Supercoppa il 20 contro il Napoli, due partite che potranno dire molto sul prosieguo della stagione della Juve. Negli ultimi giorni è spuntato un nome nuovo per il reparto offensivo: quel Krzysztof Piatek che ha aperto al ritorno del Genoa, proprio il club in cui gioca, in prestito, Gianluca Scamacca. E il colosso scuola Roma è un altro obiettivo concreto di Paratici: il problema è che il mancato accordo con la dirigenza del Sassuolo, proprietario del cartellino di Scamacca, bloccherebbe l'ipotesi di un secondo capitolo di Piatek in rossoblù.

Federico Bernardeschi | Jonathan Moscrop/Getty Images
Federico Bernardeschi | Jonathan Moscrop/Getty Images

Ma l'intreccio continua: sul mercato, in uscita, resta sempre Federico Bernardeschi: e l'unica squadra in grado di presentare un'offerta concreta alla Juve è l'Herta Berlino, proprio la squadra di Piatek: potrebbe così prendere corpo l'idea di uno scambio di prestiti tra l'ex Fiorentina, e il polacco. Ma il problema è rappresentato dal "no" di Bernardeschi all'offerta dei tedeschi arrivata qualche settimana fa. Insomma, un domino che potrebbe prendere il via... ma resta ancora bloccato.

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Juve e della Serie A.