Juve, la moglie di Matuidi: "Altri 15 giorni di quarantena". Fidanzata Dybala: "Tampone negativo"

Antonio Parrotto

​In casa Juve c'è ancora apprensione per la situazione legata al Coronavirus Covid-19 che ha colpito tre calciatori, ovvero Blaise Matuidi, Daniele Rugani​Paulo Dybala. Per l'argentino e l'italiano la situazione sembra essere migliore rispetto a quella del francese.


Blaise Matuidi il 17 marzo scorso era risultato positivo al Covid-19, dovrà restare ancora quindici giorni in quarantena. La rivelazione è arrivata dal profilo Instagram della moglie Isabelle: "Altri 15 giorni di quaranta supplementare" il messaggio affidato ai social. Come scrive Tuttosport, Blaise Matuidi sarebbe risultato ancora positivo al coronavirus, il decorso non è ancora terminato. Per risultare 'ufficialmente' guariti dal coronavirus occorre essere negativi a due tamponi consecutivi.


Meglio è andata ad Oriana Sabatini e a Paulo Dybala, negativi al primo tampone, come svelato dalla fidanzata Charla Futbolera: "Quando siamo risultati positivi non si sapeva molto del virus. I nostri medici ci hanno raccomandato di non fare esercizi, di non prendere farmaci, ci hanno prescritto vitamine effervescenti. Ho già fatto un tampone negativo, ora devo fare il secondo. Con la pulizia ci siamo molto fissati, non sapevamo se potevamo toccare le cose". Nessuna comunicazione ufficiale invece per Rugani ma la situazione sarebbe sotto controllo.

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Juve e della Serie A!