Juve, la verità sul colpo Adama Traoré: fra viaggi inglesi, Mendes e richieste folli

Antonio Parrotto
·1 minuto per la lettura

Adama Traoré, esterno d'attacco del Wolverhampton, noto per la sua forza fisica prorompente, si è guadagnato a suon di prestazioni anche la chiamata nella nazionale maggiore spagnola e presto, con ogni probabilità, lascerà i Wolves per una grande squadra.

Fisico da culturista ma anche velocità, senso del gol e un buon piede, lo rendono uno degli esterni offensivi più interessanti dell'intero panorama calcistico europeo. Durante la sessione di mercato estiva da poco conclusa, sono stati diversi i voli presi da Fabio Paratici in direzione Inghilterra.

Leeds United v Wolverhampton Wanderers - Premier League | Matthew Ashton - AMA/Getty Images
Leeds United v Wolverhampton Wanderers - Premier League | Matthew Ashton - AMA/Getty Images

Secondo calciomercato.com, la Juventus, grazie anche alla collaborazione con Jorge Mendes, ha fatto un tentativo esplorativo per Adama Traoré ma il club bianconero non reputano il giocatore un obiettivo realistico a causa dei costi elevati dell'operazione. L'ultimo colpo è stato Chiesa, un esterno d'attacco, pagato 60 milioni, bonus compresi. Per Adama Traoré ne occorrono almeno 100. Nessuna possibilità per studiare un prestito con opzione di riscatto e adesso iWolves stanno pensando anche al rinnovo di contratto per un'operazione, almeno di questi tempi, che diventa sempre più complicata anche per grandi club come la Juve.

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Juventus e della Serie A.