Juve, le pagelle di CM: per fortuna di Pirlo c'è Cuadrado. Bene Rabiot, poco Ronaldo, che disastro Bentancur

·2 minuto per la lettura

Una partita che non sembra aver alcun filo logico, alla fine la Juve la spunta e quasi non sa perché. Ma sa per chi: Juan Cuadrado. Il colombiano salva tutto, per il resto è la solita squadra che regala passaggi a vuoto preoccupanti ma che almeno riesce a tenere in vita la speranza Champions aspettando Milan e soprattutto Napoli. Queste le pagelle dei bianconeri di Calciomercato.com.

Juventus-Inter 3-2

Juventus

Szczesny 6,5: qualche rischio con i piedi ma questa volta appare calcolato, un grande intervento su Vecino.

Danilo 6,5: sembrato di nuovo in crescita nella doppia fase dopo un periodo di appannamento, chiude in mediana

De Ligt 6,5: suo il fallo da rigore, più fortuito che colpevole. Salva un gol già fatto e aiuta la squadra a reggere per tutto il secondo tempo.

Chiellini 5,5: dopo il Milan crolla anche contro l'Inter, regge e soffre per 80 minuti poi cede di schianto in occasione dell'autorete regalata sulla pressione di Lukaku.

Alex Sandro 6: controlla tutto sommato bene Hakimi e protegge le spalle di Chiesa.

Cuadrado 7,5: ancora una volta è lui a togliere le castagne dal fuoco, dopo una stagione intera di assist decisivi trova la prima rete del campionato e poi raddoppia dal dischetto (a sorpresa) trasformando un rigore che si è conquistato lui e si aggiunge alla saga delle decisioni controverse di Calvarese.

Bentancur 5: sbaglia una quantità mostruosa di palloni, poi viene espulso a inizio ripresa per un secondo giallo decisamente severo.

Rabiot 6,5: si accende e si spegne, quando si accende ne giova tutta la squadra.

Chiesa 6: un paio di conclusioni pericolose, in vista dell'Europeo appare però ancora lontano dalla forma migliore (25' st Demiral 6: si rivede in campo dopo diverso tempo, terzino destro più che terzo centrale).

Kulusevski 5,5: si divora un gol clamoroso in avvio, non incide come dovrebbe (13' st McKennie 5,5: un po' qua, un po' là...mai lucido)

Ronaldo 6: si vede in occasione del rigore, lo sbaglia ma sulla respinta si fionda per il gol del vantaggio (25' st Morata 6: deve fare reparto da solo in una fase che vede la Juve difendersi e basta).

All. Pirlo 6: l'Inter appare in vacanza e la Juve ne approfitta, pur apparendo sempre discontinua e autrice di passaggi a vuoto preoccupanti. Si limita a lasciar giocare l'Inter dopo l'inferiorità numerica, toglie persino Ronaldo al momento giusto. In senso assoluto poca roba e una vittoria casuale, dato il momento tre punti comunque pesanti. Per una notte torna in zona Champions mettendo pressione a Milan e soprattutto Napoli, per una notte va bene così.

GUARDA ANCHE IL VIDEO: La Pagella: Juve, Buffon se ne va da signore. È ancora da 7, merita una squadra in A

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli