Juve, per Locatelli non c'è più tempo da perdere: la risposta del Sassuolo su Dragusin e le contropartite

·2 minuto per la lettura

I contatti vanno avanti da tanto, tantissimo tempo. La Juve ha in tasca il sì di Manuel Locatelli, il giocatore la sua scelta l'avrebbe già fatta. Poi però c'è un mercato che si infiamma, il Sassuolo nel fare la sua parte ha tenuto aperte tutte le porte e l'Europeo disputato dal suo gioiello sta agevolando gli inserimenti dei club esteri. Il rischio di un'asta c'è, la consapevolezza di non essere in grado di rispondere a eventuali rilanci monstre anche, così la Juve ora è chiamata ad accelerare provando a scongiurare gli assalti delle rivali (dal Borussia Dortmund in poi). Una sponda dal Sassuolo arriva, è quella che vede Giovanni Carnevali aprire a formule anche diversa dal solo pagamento cash, anche se rateizzato. La valutazione di Locatelli non scende, anzi è destinata a salire col passare del tempo, si va da 40 milioni in su. Però ora l'apertura all'inserimento di contropartite c'è, ma è il Sassuolo a dettare le condizioni.

IL NODO Non è tanto o non è solo la scelta dei giocatori da inserire nell'operazione per abbattere l'investimento economico. Per esempio, il profilo di Radu Dragusin convince da tempo il club neroverde, che non a caso spingeva per parlare di lui più che di chiunque altro già a gennaio quando sul piatto c'era il cartellino di Gianluca Scamacca. È un altro il tema del contendere: la valutazione dei giovani coinvolti nell'operazione Locatelli. Il messaggio che fa arrivare a destinazione il Sassuolo è chiaro: sì alle contropartite, no a delle maxi-valutazioni che possano condizionare l'investimento anche nelle prossime stagioni. Insomma, se Locatelli vale 40 (per ora), un esordiente non può essere messo a bilancio per 10 o magari 15 milioni. E se la necessità della Juve è quella di non andare oltre un investimento cash di circa 30 milioni, allora una sola contropartita non potrà bastare per arrivare alla cifra pretesa dal Sassuolo. È di questo che quindi si parla e si parlerà, tra contatti più o meno diretti, in attesa di un summit che possa poi imprimere l'accelerata definitiva a una trattativa che non può più aspettare.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli