Juve, Ronaldo al Manchester United: è ufficiale, le cifre

Cristiano Ronaldo al Manchester, è ufficiale. A darne notizia la società bianconera in una nota pubblicata sul sito web, con le cifre dopo la cessione del giocatore. "Juventus Football Club S.p.A. - si legge nella nota - comunica di aver raggiunto l’accordo con la società Manchester United FC Ltd per la cessione a titolo definitivo del diritto alle prestazioni sportive del calciatore Dos Santos Aveiro Cristiano Ronaldo a fronte di un corrispettivo di € 15,0 milioni, pagabile in cinque esercizi, che potrà essere incrementato, nel corso della durata del contratto di prestazione sportiva del calciatore, per un importo non superiore a € 8,0 milioni, al raggiungimento di specifici obiettivi sportivi. Tale operazione genera un impatto economico negativo sull’esercizio 2020/2021 pari a € 14,0 milioni, per effetto dell’adeguamento del valore netto contabile del diritto alle prestazioni sportive del calciatore".

Ad accompagnare la nota, anche il saluto della Juventus a CR7. "Il 10 luglio 2018 due icone del calcio europeo e mondiale incrociavano le proprie strade. Il 10 luglio 2018 Cristiano Ronaldo diventava un giocatore della Juventus, dando vita a un legame splendido. Oggi, a distanza di tre anni, 133 presenze, 101 gol e 5 trofei, quel capitolo si chiude. Oggi le strade di CR7 e della Juventus si separano. In quella giornata di luglio, all'arrivo di Cristiano a Torino, nell'aria c'era l'elettricità delle grandi giornate, di quelle che tutti, negli anni, ricorderanno. I tifosi bianconeri hanno accolto CR7 come un re, impazienti di vederlo in campo ed esultare insieme a lui, pronti a vivere una grande storia. E grande storia è stata. Restano impresse le prime volte: la prima uscita a Villar Perosa, dove la tradizione e la voglia di scrivere un'altra volta un futuro meraviglioso si sono incrociate, la prima gara ufficiale a Verona contro il Chievo, il primo gol, il primo “Siuuu”, all'Allianz Stadium contro il Sassuolo. Poi i primi trofei: la prima Supercoppa, ovviamente decisa da lui, il primo scudetto, quest'anno la prima Coppa Italia e il titolo di capocannoniere, tinto di nuovo di bianconero. E i record. Tantissimi", si legge nell'addio dei bianconeri sul sito ufficiale.

"Tutti quelli che mi conoscono sanno del mio amore infinito per il Manchester United. Gli anni che ho trascorso in questo club sono stati assolutamente fantastici e il percorso che abbiamo fatto insieme è scritto a lettere d'oro nella storia di questo grande e straordinario club. Non riesco nemmeno a spiegare i miei sentimenti in questo momento, quando vedo la notizia del mio ritorno all'Old Trafford annunciata in tutto il mondo. È come un sogno che si avvera". Così su Instagram Cristiano Ronaldo in merito al suo ritorno al Manchester United.

"Tutte le volte che sono tornato a giocare contro lo United, anche da avversario, ho sempre sentito tanto amore e rispetto da parte dei tifosi sugli spalti -aggiunge il 36enne portoghese-. Questa è assolutamente al 100% la materia di cui sono fatti i sogni! Il mio primo campionato nazionale, la mia prima Coppa, la mia prima convocazione in nazionale portoghese, la mia prima Champions League, la mia prima Scarpa d'Oro e il mio primo Pallone d'Oro, sono nate tutte da questo legame speciale tra me e i Red Devils. La storia è stata scritta in passato e la storia sarà scritta ancora una volta! Avete la mia parola! Sono proprio qui! Sono tornato dove appartengo! Facciamolo accadere ancora una volta!". Infine una dedica speciale a Sir Alex Ferguson: "PS - Sir Alex, questo è per te...".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli