Juve su Locatelli, ma ora è asta internazionale: la situazione

·1 minuto per la lettura

Il tris rifilato alla Svizzera non ha solo regalato all'Italia il pass per gli ottavi di finale di Euro 2020, ma anche una notte da sogno a Manuel Locatelli, protagonista con una straordinaria doppietta all'Olimpico. Una prestazione che non stupisce la Serie A, già sulle tracce del centrocampista del Sassuolo, ma l'Europa sì.

Locatelli con la maglia del Sassuolo | Alessandro Sabattini/Getty Images
Locatelli con la maglia del Sassuolo | Alessandro Sabattini/Getty Images

E pensare che la Juventus aveva messo nel mirino Locatelli già mesi fa, per una valutazione di 40 milioni di euro data dal Sassuolo che i bianconeri avevano provato ad abbassare, senza esito. Ma dopo l'exploit in Nazionale del mediano, molto probabilmente quella cifra non basterà più. "Colpa" dell'asta internazionale pronta a scatenarsi per il neroverde, con una valutazione che può arrivare a toccare anche i 50 o addirittura i 60 milioni di euro. Locatelli, e questo è acclarato da tempo, firmerebbe subito con la Juve, squadra del suo cuore sin da bambino. Una fede mantenuta anche durante la trafila nel settore giovanile del Milan e l'esordio in prima squadra, con il primo (gran) gol in Serie A realizzato proprio alla Juve.

La Gazzetta dello Sport ha rivelato che la prossima settimana è previsto un incontro tra Juve e Sassuolo, con Federico Cherubini - neo diesse bianconero - che sta provando ad inserire contropartite tecniche (Dragusin, Rovella, Fagioli e Frabotta) per limitare il cash a 25 milioni di euro. Ma i bianconeri devono fare in fretta, perché Chelsea, Arsenal, Tottenham e Manchester United hanno messo gli occhi su Locatelli.

Segui 90min su Instagram.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli