Juventus, Dybala ancora out e Allegri lo striglia: "Gestisca meglio la vita privata"

Il ritorno di Dybala dopo 40 giorni d'assenza apre nuovi scenari tattici per la Juventus: l'argentino non può fare l'esterno, si passa al 4-3-1-2?

Ancora un'altra panchina dopo quella contro l'Inter, un'assenza che sa di bocciatura: Paulo Dybala non giocherà con ogni probabilità dall'inizio nel match che vedrà la Juventus sfidare il Bologna al 'Dall'Ara', con la possibilità di sorpassare proprio i nerazzurri in classifica in caso di successo.

Due esclusioni di fila per l'argentino rappresentano un evento molto raro: l'ultima volta risale ad un anno fa, anche se allora si trattava di recuperare da un infortunio e non di certo di scelta tecnica, come sta avvenendo ora.

Per Massimiliano Allegri però, un 'caso Dybala' non esiste proprio: "Ho una rosa formata da grandissimi interpreti, tutti dobbiamo rimetterci in discussione sempre. Paulo non sta rendendo come mi sarei aspettato ma non è un grosso problema: con me sono rimasti fuori anche Pirlo, Vidal e Pogba, sono cose che nel calcio capitano".

Che c'entri in qualche modo la vita privata della 'Joya' è lo stesso Allegri a confermarlo: "Bisogna che la gestisca nel migliore dei modi: io non posso farlo, faccio l'allenatore e non il cane da guardia. Deve imparare ad affrontare questi momenti con assoluta serenità, soltanto lui può e deve uscirne".

Allegri dovrebbe quindi affidarsi ad un tridente composto da Douglas Costa e Mandzukic a supporto della punta centrale Higuain. Queste le probabili formazioni delle due squadre:

BOLOGNA (4-3-3):  Mirante; Mbaye, Gonzalez, Helander, Masina; Poli, Pulgar, Donsah; Verdi, Destro, Okwonkwo.

JUVENTUS (4-3-3): Szczesny; De Sciglio, Barzagli, Benatia, Alex Sandro; Khedira, Pjanic, Matuidi; Douglas Costa, Higuain, Mandzukic.