Juventus, Elkann: investito sul club, ora futuro più sostenibile

Prs/Glv

Torino, 8 apr. (askanews) - "Quest'anno abbiamo investito nella Juventus, sottoscrivendo la nostra intera quota, pari a 191 milioni (63,8% del capitale), dell'intero aumento di capitale di 300 milioni. Quest'anno il club ha emesso un bond del valore di 175 milioni, diventando la prima società calcistica a emettere un unsecured senior bond. Grazie al suo bilancio così rafforzato, crediamo che la Juventus sia ben posizionata per un futuro più sostenibile, in un settore dove la straordinaria crescita dei ricavi degli ultimi 10 anni non si è tradotta in sufficiente redditività". Lo ha scritto il presidente di Exor, John Elkann, nella lettera agli azionisti della holding.

La Juventus "inizia inoltre la prossima fase del suo percorso di sviluppo con una posizione di forza nel panorama del calcio europeo". Il club "per il quarto anno consecutivo, infatti, occupa il quinto posto nel ranking ufficiale della Uefa ed è l'unica squadra italiana sempre presente nella top 10 negli ultimi cinque anni".

La Juventus, ha aggiunto Elkann, "continuerà a collaborare con altre squadre e istituzioni sotto la leadership forte del suo Presidente, Andrea Agnelli, che presiede anche la European Club Association per garantire un futuro sostenibile allo sport più amato del mondo".