Juventus, Khedira ai saluti: da Allegri all'ingaggio, le ragioni del probabile addio

Matteo Baldini

​La stagione di Sami Khedira con la maglia della Juventus era partita col piede giusto, con il gol nella prima giornata di Serie A, ma non è poi proseguita nel migliore dei modi anche a causa dei consueti infortuni muscolari e dei vari problemi fisici emersi nel corso dell'anno.

FBL-EUR-C1-JUVENTUS-PRESSER


Alla fine il tedesco ha collezionato 17 presenze e 2 reti, numeri deludenti rispetto al passato e che potrebbero fare da preludio all'addio nel corso della prossima sessione estiva. Non è tanto il rendimento del centrocampista a rendere probabile l'addio, i fattori che fanno pensare al trasferimento sono altri e calciomercato.com si sofferma proprio su questi. Da un lato l'addio di Allegri rappresenta un duro colpo per il giocatore, il rapporto col tecnico è infatti solido e non è detto che le cose vadano altrettanto bene col nuovo mister.


D'altro canto non manca un altro aspetto altrettanto critico da tenere in considerazione, quello legato all'ingaggio: Khedira guadagna quasi 6 milioni di euro netti a stagione, ai bianconeri non dispiacerebbe liberarsi di un contratto così gravoso, al di là del livello tecnico indubbio del giocatore. Ma non finisce qui: Khedira piace in MLS ma, qualora Allegri trovasse già una panchina a breve, il tedesco potrebbe seguire il tecnico nella sua nuova avventura.

90min sbarca su Telegram: iscriviti al nostro canale per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Juventus e della Serie A.