Juventus, Sarri polemico: "Var? Ingiustizia, a parti inverse sarebbe crollato il mondo"

Omar Abo Arab

​Vince ma non brilla la Juventus  in casa della Spal. Queste le dichiarazioni del tecnico Maurizio Sarri dopo il 2-1 firmato Ronaldo-Ramsey, a Sky Sport, riportate da Ilbianconero.com.

SPAL v Juventus - Serie A



"Mi sembra una grande ingiustizia, se il Var non funziona arbitra l'arbitro, non il Var. Questa è un'idea personale, però pensa di aver questo record: primo allenatore ad aver subito un rigore col Var anche quando il Var non funziona. MI ha spiegato La Penna a fine partita, mi ha detto che c'è questa possibilità. E' un regolamento, non condivido, ma va attuato. Dovessi scegliere tra Inter e Lione per Chiellini? Sono discorsi che è difficile fare, prematuro. Vediamo come Giorgio reagisce a questo spezzone lungo, non è scegliere la partita, ma il momento in cui Giorgio sta bene". 

Aaron Ramsey


"In certi momenti della partita difendiamo in maniera attiva - ha spiegato Sarri -, anche in avanti. Quando non riusciamo a prenderli alti, diventiamo passivi e aspettiamo al limite dell'area. Non a caso prendiamo tiri anche dai 20-25 metri. E' il problema contro cui combattiamo sin dall'inizio, prima erano momenti continui adesso questi momenti sono più continui. Vediamo di eliminare il problema. CrescitaDipende da quello che s'aspettano, spero e credo di avere ancora margini di crescita. A volte siamo poco squadra, altre volte lo siamo. Ma ci sono ancora margini, soprattutto nella continuità d'azione e applicazione. A livello d'applicazione è stata buona, a tre giorni dalla Champions fare una partita d'attenzione non era scontato. Passi in avanti sono stati fatti, spero ci siano margini".

FBL-ITA-SERIEA-SPAL-JUVENTUS


Per Sarri e la Juve ora è tempo di Champions League: "Bisogna porsi l'obiettivo del campionato, la Champions deve rimanere un sogno. Poi magari è più bello rincorrere un sogno che raggiungere gli obiettivi. E' un sogno terrificante: sono tutte partite difficilissime, tutte le partite sono dure andando avanti. Alla nostra portata? E' alla portata di 10, 12 squadre. Tra quelle 12 non vince solo la più forte, ma anche chi ha un minimo di fortuna. Le eliminazioni dirette sono episodi: nell'Europa League ho fatto 13 vittorie su 15 e ho rischiato in semifinale, vincendo ai rigori. Sappiamo benissimo che in Europa ci sono squadre più forti della Juve".

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Juventus e della Serie A!