Kagame: meno il mondo si cura dell'Africa, più ci sarà sviluppo

Sim

Roma, 13 giu. (askanews) - L'Africa "deve comprendere che il tempo del babysitteraggio è finito" e che non ci sarà mai sviluppo se continua a pensare di "aver bisogno di europei, americani, asiatici o altri babysitter": è quanto ha detto il presidente del Ruanda, Paul Kagame, in un'intervista al settimanale Jeune Afrique.

"Meno il mondo si preoccupa di noi, più diventiamo capaci di prenderci cura di noi stessi", ha sottolineato Kagame, attuale presidente dell'Unione africana. (fonte Afp)