Kamala Harris è la prima donna vice presidente degli Stati Uniti

Red
·1 minuto per la lettura

Roma, 6 nov. (askanews) - Kamala Harris, 55 anni, è la prima donna e la prima persona di colore a diventare vice presidente degli Stati Uniti nella storia del Paese.

Ex procuratrice generale e senatrice della California, Kamala Harris era in corsa, tra 24 candidati, alle primarie democratiche per le elezioni presidenziali del 2020, ma ha dovuto gettare la spugna, nonostante un debutto positivo.

L'11 agosto 2020 Joe Biden, candidato alla presidenza, ha annunciato di averla scelta per il suo ticket, facendola diventare la prima candidata di colore e di origine indiana per la vice presidenza degli Stati Uniti. Un annuncio che ha galvanizzato i donatori: 26 milioni di dollari vengono poi raccolti in 24 ore.

Figlia di un padre giamaicano e di una madre oncologa di nazionalità indiana, Kamala Harris dopo due mandati come procuratore a San Francisco (2004-2011), è stata eletta due volte procuratore generale della California (2011-2017), diventando la prima donna, ma anche la prima persona di colore, a capo dei servizi giudiziari dello Stato più popoloso del Paese. Nel gennaio 2017 ha prestato giuramento al Senato di Washington, l'unica donna nera a sedere in Senato e la seconda ad esservi mai stata eletta.

Joe Biden sarà confermata, 78 anni a gennaio, sarà il presidente degli Stati Uniti più anziano ad entrare in carica, il che mette Kamala Harris nella posizione di assumere il controllo o anche di essere chiamata a sostituirlo in caso di gravi problemi di salute o morte.