Kanye West, il gesto per la figlia di Floyd

(Photo by Evan Agostini/Invision/AP)

E' sceso in piazza a Chicago insieme al movimento "Black lives Matter". Ora Kanye West ha scelto di agire concretamente. Il marito di Kim Kardashian ha lanciato un fondo per pagare il college alla figlia di George Floyd, Gianna, che ha 6 anni. Ma non solo. Il rapper, secondo Variety, ha scelto di aiutare le famiglie delle vittime di abusi razziali donando 2 milioni di dollari in beneficenza.

IL CASO GEORGE FLOYD - TUTTO QUELLO CHE C’E’ DA SAPERE

GUARDA ANCHE: I funerali di George Floyd

Le critiche

Kanye, che non ha rilasciato alcuna dichiarazione, ha scelto di aiutare la famiglia Floyd ma anche quelle di Breonna Taylor e Ahmaud Arbery, due afroamericani uccisi dalla polizia nelle scorse settimane, donando ad associazioni che si occupano di coprire le spese legali.

Tante critiche nei giorni scorsi sono piovute su West per non aver partecipato all'iniziativa social che ha visto pubblicare su Instagram decine di migliaia di foto completamente nere. Sua moglie Kim Kardashian si è invece unita al "Black Out Tuesday" con un post: "Sono esausta per lo strazio che provo nel vedere madri, padri, sorelle, fratelli e figli soffrire perché la persona amata è stata uccisa o ingiustamente rinchiusa solamente perché nera".

GUARDA ANCHE: Elisabetta Canalis tra i manifestanti