Kanye West trascina Walmart in tribunale

·1 minuto per la lettura

Kanye west sta dando battaglia al gigante americano della vendita al dettaglio Walmart.

Il rapper ha trascinato in tribunale il retail con l'accusa di aver venduto un’imitazione delle sue celebri scarpe in schiuma Yeezy.

L’hitmaker di Power è andato su tutte le furie quando ha scoperto che le sue scarpe Yeezy Foam Runner da 75 dollari (63 euro) sono state apparentemente offerte ai clienti Walmart online per soli 25 dollari (21 euro).

Nei documenti del tribunale ottenuti da TMZ, Kanye sostiene che i funzionari di Walmart hanno fatto una "copia esatta non autorizzata" delle sue calzature per cavalcare la sua popolarità.

Il design originale è andato sold out nel giugno 2020.

Kanye ritiene che la mossa potrebbe essere costata alla sua azienda centinaia di milioni di dollari in potenziali vendite, poiché alcune persone non sapevano che stavano acquistando dei falsi.

Inoltre un avvertimento legale emesso dagli avvocati del rapper ai dirigenti di Walmart (dove si chiedeva di smettere di vendere le scarpe) è rimasto senza risposta.

Ora West chiede i danni, ma un portavoce del rivenditore insiste sul fatto che non sono direttamente responsabili della creazione di presunti tarocchi.

«Il prodotto a cui si fa riferimento nel reclamo non è venduto da Walmart, ma piuttosto da venditori di Marketplace di terze parti. Prendiamo sul serio accuse come questa e stiamo esaminando il reclamo. Risponderemo in tribunale come appropriato dopo che ci sarà stata notificata la denuncia», ha precisato un portavoce del retail a TMZ.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli