Karius da incubo: due papere a Kiev, il Real Madrid ringrazia

1 / 3

Karius da incubo: due papere a Kiev, il Real Madrid ringrazia

Finale disastrosa per Loris Karius: il portiere del Liverpool regala primo e terzo goal del Real Madrid con due errori clamorosi.

Come non difendere i pali in una finale di Champions League. Per informazioni chiedere a Loris Karius , protagonista in negativo nella sconfitta del Liverpool contro il Real Madrid .

Il portiere dei Reds classe '93, con due papere clamorose, regala rispettivamente primo e terzo goal ai Blancos che consentono agli uomini di Zidane di alzare la terza Coppa consecutiva.

Partiamo dall'1-0 firmato Benzema : Karius rinvia con le mani senza calcolare la presenza dell'attaccante francese nei suoi pressi, lanciando il pallone proprio addosso all'avversario che finisce in fondo al sacco tra l'incredulità generale.


Successivamente, dopo il pari di Manè e la strepitosa rovesciata di Gareth Bale che vale il 2-1 Real, il gallese ringrazia l'estremo difensore del Liverpool siglando tris e doppietta personale.

Conclusione centrale da fuori area apparentemente senza grosse pretese, trasformata in goal da un Karius a dir poco disastroso che tenta di respingere coi pugni ma fa finire la sfera alle proprie spalle.


Il Real trionfa a Kiev, ma nella notte ucraina a far rumore è soprattutto la prestazione 'horror' del numero uno di Klopp. Che al triplice fischio, in lacrime e in preda allo sconforto, chiede scusa ai propri tifosi.

Giro di campo sotto la porzione di stadio occupata dai sostenitori dei Reds, che accettano il 'mea culpa' e provano a rincuorarlo con un forte applauso. Nel 'dramma' sportivo di Karius, un piccolo lieto fine c'è.