Kashmir, Amnesty: da tre settimane negati diritti

Red

Roma, 26 ago. (askanews) - Da oltre tre settimane all'intera popolazione del Jammu e Kashmir vengono negati i diritti alle libertà di movimento, di opinione e di espressione. Il Consiglio Onu dei diritti umani ha parlato di 'una forma di punizione collettiva, incompatibile coi principi fondamentali di necessità e proporzionalità'. Lo scrive Amnesty International.

Il blocco delle comunicazioni, l'arresto dei leader politici e le limitazioni imposte alla stampa, con le uniche informazioni che filtrano all'esterno controllate dalle autorità indiane, rendono estremamente difficile verificare cosa stia accadendo nella regione.(Segue)