Kashmir, l'analista Usa Baer: ora gli integralisti colpiranno

Plg

Roma, 6 ago. (askanews) - Cosa sta accadendo in Asia centro-meridionale, dove si sono riaccese le tensioni tra India e Pakistan sul Kashmir, la regione contesa tra i due paesi confinanti. Robert Baer, analista di geopolitca ed ex operativo della Cia, lo spiega in una intervista al quotidiano "La Stampa": "La decisione del governo indiano di cancellare con una risoluzione sottoscritta dal presidente della Repubblica l'Art370 della Costituzione, che concedeva al Kasmhir lo statuto speciale, è una chiara ritorsione di Nuova Delhi nei confronti di Islamabad".

"Sul piano militare - prosegue - L'India è superiore rispetto al Pakistan, e Islamabad tende a colmare lo svantaggio che ha nei confronti dell'eterna rivale sostenendo i gruppi paramilitari islamisti e le organizzazioni radicali.Le stesse che all'interno del Kashmir compiono, in caso di necessità, azioni che vanno a danneggiare l'India e i suoi interessi". (segue)

"E' un'azione punitiva evolta a contrastare l'azione di questi gruppi. L'approvazione di un disegno di legge che dividerà in due il territorio dello Stato,trasformandolo da regione autonoma in Unione Territoriale, sicuramente penalizza Islamabad. Probabilmente la riposta del Pakistan arriverà attraverso quei gruppi integralisti o separatisti di cui parlavamo prima,pronti a colpire obiettivi indiani nella regione o al di fuori. Temo che un'escalation sarà inevitabile" (segue).