Kasia Smutniak: "In memoria di Taricone ho aperto una scuola in Nepal. Credo nell'Europa e lotterò sempre contro i muri"

HuffPost

Un anno sabbatico per dedicare del tempo ai suoi figli e alle sue passioni, una Onlus in memoria del compagno scomparso Pietro Taricone che aiuta i bimbi in Nepal e tanti propositi da perseguire: così Kasia Smutniak ha festeggiato i suoi primi 40 anni (nata a Pila in Polonia il 13 agosto 1979). Un traguardo importante, in occasione del quale ha scelto di raccontarsi sulle pagine del Corriere della Sera

I 40 anni sono una data simbolo. La fine del primo tempo, l’inizio del secondo. Si tirano le somme, si scrive una nuova sceneggiatura [...] Oggi mi accetto per quello che sono, una donna con affetti saldi, una mamma con due figli [...] Ho preso un anno sabbatico: anziché raccontare le vite degli altri, mi sono data un po’ di tempo per vivere la mia.

Un’età di bilanci che consente alla Smutniak di guardare al passato.

Mio padre era un militare, sono cresciuta spostandomi di continuo in mezza Polonia, ho girato il mondo come modella, da 20 anni vivo in Italia. Le radici si allungano, la mia anima è nomade, il bagaglio leggero. Sono sempre pronta a ripartire.

Sul suo futuro e sui suoi propositi (non lavorativi), l’attrice ha le idee chiare.

Il lavoro è tutto fortuna. Io parlo di obiettivi reali, che dipendono da me. Per esempio, nuotare con le balene. O volare, la mia passione [...] Volare ti offre un punto di vista diverso, guardare la Terra dall’altro aiuta a ridimensionare le cose.

E proprio volando Pietro Taricone, ex compagno di Kasia Smutniak, ha perso la vita. Era il 29 giugno 2010, quando un incidente in paracadute tolse l’amore a Kasia e un padre a Sophie, loro figlia oggi 14enne. Ora l’attrice ha trasformato il dolore in impegno per gli altri con la Pietro Taricone Onlus, che ha aperto una scuola in Nepal.

La Ghami Solar School è diventata per tanti bimbi un’occasione di partenza, per la comunità una possibilità di riscatto.

Nonostante l’anno sabbatico, Kasia Smutniak tornerà a breve sul grande schermo grazie all’uscita di “Dolce...

Continua a leggere su HuffPost