Kaspersky: 5 consigli per configurare gli smartphone per i bambini

Red
·4 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 8 gen. (askanews) - In un mondo sempre più connesso come quello moderno acquistare uno smartphone per bambini è diventata quasi una necessità poiché consente ai genitori di rimanere in contatto con i propri figli e ai bambini di familiarizzare con la tecnologia. Gli smartphone sono molto probabilmente tra gli oggetti più desiderati tra i regali di Natale e i genitori spesso si trovano a dover valutare i pro e i contro di questo acquisto. Quando si decide di regalare uno smartphone a un bambino è necessario anche assicurarsi che sia configurato in modo corretto e che sia sicuro per l'uso che ne farà il bambino.

Come dimostrato dall'indagine di Kaspersky IT threat evolution Q3 2020 Mobile Statistics, ciascun utente dovrebbe avere una maggiore consapevolezza dei rischi informatici legati all'utilizzo dei dispositivi mobili. Le truffe via e-mail, il phishing via social media e il furto di password sulle piattaforme di gaming online sono solo alcuni degli esempi di minacce che gli utenti digitali si trovano ad affrontare quotidianamente. A volte, i giovani non hanno l'esperienza necessaria per riconoscere queste minacce. Nonostante ciò, secondo quanto emerso da una ricerca di Kaspersky dello scorso anno, i criminali informatici non risparmiano neppure i dispositivi dedicati ai bambini: sei genitori su dieci (60%) affermano di aver assistito ad un incidente online che aveva come obiettivo quello di compromettere la sicurezza dei propri figli. È giusto quindi credere che molti genitori, prima di regalare uno smartphone ai propri figli, vogliano assicurarsi che sia protetto in maniera adeguata da contenuti inappropriati e minacce online.

"A causa della pandemia, i bambini passano più tempo a casa e svolgono un numero inferiore di attività in grado di tenerli adeguatamente occupati. In questo periodo, infatti, è aumentato notevolmente l'utilizzo di YouTube, piattaforma sulla quale i bambini accedono a contenuti sia divertenti che educativi. Per i genitori è difficile riuscire a monitorare costantemente il tipo di contenuti a cui i bambini hanno accesso ma vorrebbero comunque poterli proteggere senza invadere i loro spazi", ha dichiarato Morten Lehn, General Manager Italy di Kaspersky.

Uno dei modi più semplici per proteggere i bambini quando navigano online è parlare apertamente con loro di tutto ciò che riguarda il mondo digitale, compresi i giochi, e spiegare il motivo di alcune restrizioni. Nonostante questo, i bambini potrebbero cercare un modo per aggirare le regole e le restrizioni imposte dai genitori, e per questo motivo Kaspersky raccomanda di ricorrere a qualche accorgimento.

Di seguito 5 consigli di Kaspersky per configurare in modo intelligente i dispositivi dei bambini: 1. Gestire l'account secondo la normativa nazionale L'età consentita per creare un proprio account mobile OS varia a seconda dei Paesi europei, in alcuni di questi, ad esempio, è consentita a partire dai 14 anni. I minorenni possono creare un proprio account collegato a quello dei genitori ma comunque indipendente. Così facendo non violano i termini di servizio, mantengono il controllo dell'account, e al contempo accedono a tutti i servizi consentiti. Per ragioni di sicurezza, i genitori ricevono una notifica nel momento in cui qualcuno tenti di accedere all'account da un dispositivo sconosciuto o provi a reimpostare la password.

2. Creare un account Famiglia Creando un account Famiglia è possibile gestire gli acquisti dei propri figli e condividere giochi, libri e programmi televisivi. In questo modo, i contenuti multimediali vengono diversificati e adattati agli interessi di ciascun componente della famiglia, ma allo stesso tempo è possibile prevenire o bloccare l'accesso a contenuti e app non inappropriate. Grazie al parental control i bambini hanno accesso solo ai contenuti adatti alla loro età.

3. Controllare l'accesso a internet È fondamentale imparare ad usare responsabilmente le risorse a disposizione. Il web fornisce molte libertà e opportunità, ma comporta anche dei rischi. Grazie a controlli e restrizioni appropriate, è comunque possibile minimizzare i rischi e i pericoli.

4. Proteggere gli smartphone dalle minacce alla sicurezza informatica Un controllo maggiore unito all'adozione di comportamenti corretti è già di base una misura molto efficace. Per avere una protezione completa però è importante installare una soluzione di sicurezza che sia dotata di parental control. Una soluzione versatile come Kaspersky Safe Kids aiuta, non solo a impostare delle regole a smartphone e computer utilizzati dai bambini, ma anche a proteggere dai vari rischi per la sicurezza e dalle minacce informatiche.

5. Proteggere i bambini nel mondo reale Un'altra cosa fondamentale è quella di assicurarsi che bambini abbiano un contatto con la realtà e non trascorrano tutto il loro tempo online. Anche quando non stanno navigando online la tecnologia può essere d'aiuto per la loro sicurezza. Utilizzando una soluzione di parental control dotata di localizzatore GPS è possibile conoscere la loro posizione e geolocalizzare il bambino su una mappa online in tempo reale. Funzioni come la localizzazione delle aree sicure e le notifiche, insieme agli alert che avvisano quando la batteria scarica, possono fornire ulteriori rassicurazioni.

Per maggiori approfondimenti su "Come creare un account Google per un bambino" è possibile consultare il Kaspersky Daily. Maggiori informazioni sulla soluzione di sicurezza Kaspersky Safe Kids sono disponibili sul sito di Kaspersky, https://www.kaspersky.it/safe-kids.