Kate Middleton, nascita silenziosa di una Regina (di I.Betti)

Ilaria Betti
·.
·2 minuto per la lettura
(Photo: Chris Jackson via WPA Pool/Getty Images)
(Photo: Chris Jackson via WPA Pool/Getty Images)

“Kate Middleton, la nascita silenziosa di una Regina”: titolano così i giornali inglesi dopo il funerale del principe Filippo, un’occasione in cui la moglie di William ha brillato come mai prima d’ora, mostrandosi sotto una nuova luce. Dalle pagine del Daily Mail, l’esperto di affari reali e biografo di corte Phil Dampier fa sapere che la Middleton è finalmente diventata “maggiorenne”, ed è pronta a prendere il ruolo di Regina, configurandosi come il nuovo volto della monarchia britannica. “Ha confortato il principe Carlo, ha riunito William e Harry e ha donato tranquilla dignità alla cerimonia. Deve essere stata dura accettare quanto detto da Meghan e Harry durante l’intervista rilasciata ad Oprah Winfrey, ma lei ha voluto fare ciò che era meglio per la famiglia reale. Come la Regina, non serba rancore né cerca vendetta. Kate ha capito che la Regina ha bisogno di lei e di William ora più che mai”.

Il cambio di passo sembrava già racchiuso nella foto scattata all’arrivo alla cerimonia funebre. Un’immagine che è destinata a diventare iconica. In un’editoriale, il Telegraph spiega perché: “Rivela lo sguardo fisso e serio di un personaggio reale che negli ultimi dieci anni di monarchia ha dimostrato di essere governato da una tranquilla sicurezza e una calma compostezza. Splendente, con le perle della Regina, anche dietro ad una mascherina nera, la 39enne madre di tre figli è riuscita a trasudare stile e sostanza”.

(Photo: Chris Jackson via WPA Pool/Getty Images)
(Photo: Chris Jackson via WPA Pool/Getty Images)

In vita il principe Filippo era solito dire del suo matrimonio che “la tolleranza ne era l’ingrediente essenziale”: “La Regina possiede in abbondanza la qualità della tolleranza”, affermava. La Duchessa di Cambridge sembra aver fatto sua questa massima. Dimostrazione ne è la mossa da paciere messa a segno dopo la cerimoni...

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.