Kate Moss, droga ed esaurimenti: l'annuncio shock sul suo passato

Kate Moss arrives at the In America: An Anthology of Fashion themed Met Gala at the Metropolitan Museum of Art in New York City, New York, U.S., May 2, 2022. REUTERS/Andrew Kelly
Kate Moss, droga ed esaurimenti: l'annuncio shock sul suo passato REUTERS/Andrew Kelly

Icona degli anni Novanta, bellezza raffinata e fascino travolgente: Kate Moss è stata simbolo di un'epoca, fatta di scatti e di successo, ma anche di fragilità e insicurezze. Nella sua lunga carriera da modella non sono mancati i momenti bui.

VIDEO - Emily Ratajkowski, Naomi Campbell, Kate Moss e Hailey Bieber: i look più iconici del Met Gala 2022

E' risaputo che Kate Moss fatica a parlare di sé. Eppure, alla Bbc, ha concesso un'intervista inedita in cui ha ripercorso le difficoltà degli inizi fino all'equilibrio raggiunto all'età di 48 anni.

LEGGI ANCHE: Depp vs Heard, Kate Moss: "Deep non mi ha mai spinto"

Dietro il suo sguardo grintoso e seducente, si celava paura e solitudine, quella dei primi passi nel mondo della moda, prima di cominciare la sua ascesa verso il successo inarrestabile. Parlando di sé alla Bbc, per il programma radiofonico Desert Island Disc, la modella non nasconde di essersi sentita "oggettificata, vulnerabile, terrorizzata". Ha ricordato lo stupore per essere stata scoperta da Sarah Doukas a soli 14 anni, ma anche le brutte esperienze degli inizi. Magra, ma "mai stata anoressica, ero magra di natura e perché durante i servizi fotografici non ci davano da mangiare", Kate Moss ha ben presto conquistato le copertine di tutto il mondo e le migliori passerelle della moda. "Non credevo di avere le doti necessarie. Non avrei mai detto a nessuno voglio fare la modella, perché mi sarebbe sembrato un atteggiamento vanitoso, come dire credo di essere bella che invece non ho mai pensato", ha confidato. Per la madre non era neppure sufficientemente fotogenica.

GUARDA ANCHE - Kate Moss nega che Johnny Depp l'abbia spinta giù dalle scale

Una volta ingaggiata dall’agenzia Storm, tuttavia, si ritrovò sola e fu "faticoso". Appena 15enne, un fotografo la voleva per un servizio di biancheria. "Mi disse: togliti la maglietta. Me la tolsi, ero molto timida, piena di insicurezze sul mio corpo. Poi mi disse: togliti il reggiseno. E mi sono sentita dentro che qualcosa non andava, così ho preso le mie cose e sono scappata via. Ora so distinguere da lontano chi va bene e chi no", ha raccontato.

Poi il successo, prima con la copertina della rivista Face, poi grazie alla campagna pubblicitaria per Calvin Klein. L'esperienza non fu semplice: prima del servizio fotografico in topless, fu costretta a prendere il valium. In seguito soffrì persino di esaurimento nervoso, fino ai problemi con la droga. Nel 2005 fu al centro di uno scandalo sulla cocaina. Le foto finirono sulla prima pagina del Mirror e rischiò di perdere la figlia Lila, che oggi ha seguito le orme della mamma ed è una modella. Ha risposto alle critiche di allora e non ha dubbi: a sua detta, è stata "utilizzata come capro espiatorio", perché "tutti quelli che conoscevo prendevano cocaina".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli