Kazakistan, 164 persone uccise e oltre 2.200 feriti in violenze

·1 minuto per la lettura

Sono 164 le persone che hanno perso la vita in Kazakistan durante le violenze della scorsa settimana. Più di 2.200 li feriti. Lo ha reso noto il ministero della Sanità kazako. Solo ad Almaty, dove si sono registrate le violenze maggiori, hanno perso la vita 103 persone secondo i datti ufficiali.

Più di cinquemila invece le persone arrestate durante le rivolte in Kazakistan, ha reso noto il ministero degli Interni, precisando che sono stati condotti 5.135 arresti e ora le autorità giudiziarie provvederanno a esaminare le accuse.

Il ministro degli Interni Erlan Turgumbayev ha anche spiegato all'emittente statale Khabar 24 che oltre centro dello shopping, banche e circa 400 auto, soprattutto della polizia, sono stati distrutti. Inoltre 16 membri della sicurezza sono stati uccisi, mentre circa 1.300 poliziotti, soldati e altri agenti sono rimasti feriti negli scontri secondo il ministero degli Interni.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli