Kazakistan, deflagrazione causata dalle fiamme a Taraz

Incendio
Incendio

Una violenta esplosione causata dal propagarsi di un incendio è stata segnalata nel sud del Kazakistan, presso un magazzino di un’unità militare situato a Taraz. La notizia è stata diramata dal ministero della Difesa del Paese transcontinentale.

Esplosione nel sud del Kazakistan: incendio distrugge magazzino militare

Nella giornata di giovedì 26 agosto, si è verificata un’esplosione provocata dal divampare di un incendio nei pressi di un magazzino militare situato a Taraz, città meridionale del Kazakistan, nelle vicinanze del confine con il Kirghizistan. Il drammatico evento è stato comunicato attraverso una nota ufficiale dal Ministero della Difesa kazako.

Nello specifico, il comunicato diffuso dal Ministero della Difesa ha rivelato le seguenti informazioni: “Alle 19:00 circa [13:00 GMT], un incendio è scoppiato vicino a un magazzino di un’unità militare di stanza nel distretto Bayzak della regione di Jambyl. Come risultato dell’incendio, oggetti non identificati sono esplosi”.

Esplosione nel sud del Kazakistan: l’intervento dei vigili del fuoco

Sul luogo della violenta esplosione, si sono prontamente recati i vigili del fuoco che stanno lavorando alacremente al fine di spegnere le fiamme il prima possibile. I vigili del fuoco, inoltre, si occuperanno anche di condurre tutti gli accertamenti e le verifiche del caso che consentano di determinare come si sia originato l’incendio.

Il magazzino dell’unità militare di Taraz, poi, è stato raggiunto anche da una commissione coordinata dal viceministro della Difesa Ruslan Shpekbaev, inviata dal Ministero della Difesa.

Esplosione nel sud del Kazakistan: il video postato sui social

L’esplosione che ha distrutto il magazzino militare in Kazakistan è stata immortalata in un video, postato sui social media poco dopo l’accaduto.

Il video mostra il magazzino, visibile in lontananza, prendere dapprima fuoco e poi esplodere improvvisamente generando un’enorme e pericolosa deflagrazione.

Esplosione nel sud del Kazakistan: scoppio di proietti e feriti

In seguito all’esplosione e all’intervento delle autorità competenti, è stato rivelato che le cartucce presenti nel magazzino militare continuano a scoppiare, una dopo l’altra. All’espandersi delle fiamme, quindi, si affianca anche la minaccia rappresentata dall’instabilità dei proiettili.

Infine, dall’inizio dell’incendio, è stata notificata la presenza di oltre 30 feriti, tutti prontamente trasferiti e ricoverati presso l’ospedale di Taraz.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli